Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / inter / Primo piano
Esonero di Inzaghi o mancata qualificazione in Champions: ecco cosa costerebbe di piùTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 3 ottobre 2022, 13:29Primo piano
di Luca Chiarini
per Linterista.it

Esonero di Inzaghi o mancata qualificazione in Champions: ecco cosa costerebbe di più

Quanto graverebbe sui conti dell'Inter un eventuale esonero di Simone Inzaghi? A chiederselo è il portale specializzato Calcio e Finanza, che spiega: "Considerando i tre mesi già trascorsi nella stagione 2022/23, Inzaghi deve ancora ricevere da contratto circa 9,6 milioni di euro netti, di cui circa 4,1 milioni per il resto dell’annata in corso e 5,5 milioni per la prossima stagione, per un valore lordo intorno ai 18 milioni di euro". A tale cifra si sommerebbe poi l'investimento per il sostituto, a meno di un'ipotesi soluzione interna che oggi appare piuttosto remota.

Di contro, però, proseguire con Inzaghi potrebbe rischiare di compromettere la qualificazione in Champions. Dal suo ritorno nella competizione, l'Inter ha incassato mediamente oltre 51 milioni di euro a stagione: considerando un fatturato medio di 400 milioni negli ultimi quattro anni, la partecipazione alla Champions ha inciso mediamente per il 12,95% sui ricavi complessivi della società. È dunque evidente che un mancato approdo tra le prime quattro sarebbe economicamente molto più gravoso rispetto ad un esonero di Inzaghi: solo in questa stagione, fa notare C&F, l'avventura europea ha fruttato un minimo di 40 milioni al club di viale della Liberazione.