Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / inter / Primo piano
Dall'affare Dybala all'alternanza in porta: Inzaghi a 360 gradi. E si blinda in panchinaTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 4 ottobre 2022, 01:30Primo piano
di Arturo Calcagni
per Linterista.it

Dall'affare Dybala all'alternanza in porta: Inzaghi a 360 gradi. E si blinda in panchina

Una opportunità per rinascere. Simone Inzaghi ha definito così l'attesa sfida dell'Inter col Barcellona, match chiave sulla carta per il passaggio agli ottavi di finale. "Incontreremo una squadra fortissima, probabilmente una delle migliori in Europa - ha affermato il tecnico nerazzurro -. A Monaco il Barcellona ha perso immeritatamente, hanno qualità in tutti i giocatori, dovremo fare una partita di corsa, aggressività e determinazione. Da un momento così si esce con le vittorie, avremmo potuto iniziare già dalla Roma, ma il risultato non ci ha dato ragione".

Dall'alternanza in porta al futuro in panchina

Colpire nel momento giusto e resistere agli assedi dei blaugrana sarà la chiave di domani, in una sfida che vedrà in campo dal 1' Onana in porta. Prosegue l'alternanza quindi e ciò accadrà ancora per molto come ammesso dallo stesso Inzaghi: "Valuterò partita per partità". Sulla formazione l'ex laziale ha fatto intuire poco se non la presenza di De Vrij "Ha grandi chance di partire dall'inizio", mentre per Lautaro sarà decisiva la giornata di domani. Inzaghi, tornando sulle tante voci in merito al suo futuro, si è di fatto blindato in panchina: "Sono perfettamente allineato con la proprietà e la società". Come a dire: non ci sono motivi per cacciarmi.

Dybala e il mancato approdo all'Inter: una scelta condivisa

Infine il tecnico nerazzurro, stuzzicato sul mancato arrivo di Dybala in nerazzurro per sua scelta, ha ribattuto: "Non sono solo io a decidere, è un anno e mezzo che si lavora in un'unica direzione. Su Dybala e Lukaku è stata fatta una scelta condivisa tutti insieme. Noi allenatori dipendiamo sempre dai risultati, in questo momento non stanno arrivando ed è normale che l'allenatore sia il primo ad essere in discussione, ci sono abituato".