Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Il Corriere dello Sera critica il calendario fitto: "Gli infortuni danneggiano risultati e casse dei club"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 dicembre 2023, 10:11News
di Adele Nuara
per Linterista.it

Il Corriere dello Sera critica il calendario fitto: "Gli infortuni danneggiano risultati e casse dei club"

Che si giochi troppo è ormai un dato di fatto, è sotto gli occhi di tutti e a dimostrarlo sono anche i tantissimi infortuni che caratterizzano e penalizzano i vari campionati. Come riporta il Corriere della Sera, "nel tranquillo weekend (di paura) che sta per cominciare ci sono 109 giocatori fermi ai box in Premier League, 78 in Serie A, 70 in Bundesliga, 45 nella Liga e 21 in Francia: numeri diversi tra loro, come differenti sono le caratteristiche dei campionati".

Le società si ritrovano inevitabilmente dentro a un circolo vizioso che ne danneggia risultati e casse: il nuovo formato della Champions League, al via il prossimo anno, prevede già nella prima fase due partite in più e poi c'è il Mondiale per Club nell'estate del 2025, contestato duramente dalla FIFPro, il sindacato mondiale dei calciatori: "Il calendario annunciato è rischioso per la salute, la Fifa l’ha deciso senza consultarci".

Di sicuro per quanto si possa avere una rosa lunga e avvezza al turnover, è difficile tenere i giocatori a freno, l'Inter di Inzaghi ne è un esempio: "Perché poi c’è anche la difficoltà di tenere i calciatori a freno, di fargli accettare il turnover (Inzaghi all’Inter lo applica in modo sistematico, ma ciò non ha impedito lo stop muscolare di Bastoni in Nazionale). Un po’ perché i giocatori sono aziende, un po’ perché sono ragazzi che vogliono divertirsi", prosegue il quotidiano.