Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / News
Lo scudetto dista 12 giornate, ma un dato dell'Inter fa rabbrividire le inseguitriciTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 27 febbraio 2024, 11:50News
di Yvonne Alessandro
per Linterista.it

Lo scudetto dista 12 giornate, ma un dato dell'Inter fa rabbrividire le inseguitrici

Al termine del campionato e prima dell'assegnazione dello scudetto ci sono ancora 12 giornate da giocare. A questi ritmi ingiocabili viene davvero complesso per chiunque pensare che l'Inter possa sgonfiarsi improvvisamente e perdere il tricolore, con 9 punti di vantaggio sulla Juventus seconda in classifica e la gara di domani contro l'Atalanta da recuperare. Ma esiste un dato da far rabbrividire per lo strapotere mostrato dalla ciurma di Inzaghi fin qui in stagione, come riporta attentamente Il Giornale:

"I nerazzurri sono stati in svantaggio nelle prime 25 giornate del campionato di serie A soltanto 38 minuti. Un'inezia: 38 minuti sono inferiori anche alla durata di ogni tempo nel calcio - ha riflettuto il quotidiano -. Se consideriamo che fino a questo momento, lasciando stare i minuti di recupero, l'Inter ha giocato 2.250 minuti in totale, ci si rende conto della granitica solidità della formazione di mister Inzaghi".

Le uniche eccezioni rimandano al passaggio a vuoto con il Sassuolo il lontano 27 settembre (apre Dumfries, rispondono Bajrami e Berardi), mentre la più recente lo scorso 10 febbraio contro la Roma all'Olimpico, con il gol del pari di Mancini e quello del sorpasso firmato da El Shaarawy per replicare il vantaggio iniziale di Acerbi.