Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Primo piano
L'Inter mette Lautaro Martinez a un bivio: rinnovo o addioTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 30 maggio 2024, 10:42Primo piano
di Adele Nuara
per Linterista.it

L'Inter mette Lautaro Martinez a un bivio: rinnovo o addio

In casa Inter tiene banco la questione circa il rinnovo di contratto di Lautaro Martinez, con il quale non è ancora stata trovata l'intesa per l'ampia distanza tra offerta e richiesta. Nelle prossime ore è previsto un incontro con l'agente dell'argentino, Alejandro Camano, in cui la dirigenza nerazzurra metterà le parti a un bivio.

Come sottolineato dal Corriere dello Sport, il Toro è in scadenza nel 2026 ma l'Inter vuole scongiurare l'ipotesi di trovarsi a un anno dalla scadenza, il prossimo, senza prolungamento e senza potere contrattuale: "In viale Liberazione, però, non possono permettersi di aspettare. È impensabile, infatti, correre il rischio di ritrovarsi senza potere contrattuale, nel 2025, ad un solo anno dalla scadenza (giugno 2026). Di conseguenza verrebbe presa in seria considerazione l’eventualità di una cessione immediata. Evidentemente, sarebbe clamoroso - si legge -. Oltre che complicato, perché ci deve essere una squadra disposta a pagare almeno 100 milioni. Per poi andare a caccia di un sostituto adeguato, che inevitabilmente non potrà dare le stesse certezze di Lautaro. Ad ogni modo, dentro al club sono tutti convinti che non finirà così e che alla fine l’intesa si troverà. Certo, tutto il polverone che si alzato nelle ultime settimane poteva essere evitato. E, dal punto di vista nerazzurro, la responsabilità è tutta di Camaño".