Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Primo piano
Inzaghi-Inter, il nodo è la durata del contratto: Marotta propone un solo anno
lunedì 17 giugno 2024, 08:41Primo piano
di Marco Corradi
per Linterista.it

Inzaghi-Inter, il nodo è la durata del contratto: Marotta propone un solo anno

Di anno in anno, di rinnovo in rinnovo. La strategia dell'Inter su Simone Inzaghi sembrava cambiata, con l'apertura a un prolungamento fino al 2027, invece ieri Marotta è stato categorico: "Scade nel 2025, firmeremo per una stagione in più". Il cancello dei contratti annuali, scrive la Gazzetta dello Sport, continua a rivelarsi insormontabile per il tecnico della seconda stella. Proprio la durata dell'accordo, nonostante la volontà comune di proseguire, è stata uno dei nodi nelle trattative con Tullio Tinti. Giuseppe Marotta e Piero Ausilio hanno spiegato e confermato la politica societaria. Rinnovare di anno in anno, ond'evitare di legarsi con lunghi contratti e poi ritrovarsi "imprigionati" qualora non ci fosse più una reciproca stima e soddisfazione.

L'Inter non si schioda da un rinnovo fino al 2026 dunque, confermando la volontà di aumentare l'ingaggio a 6.5mln/anno, mentre Inzaghi e lo staff avrebbero preferito un accordo fino al 2027. In tal senso, il passo verso il tecnico potrebbe essere l'inserimento di un'opzione (a favore del club) per estendere di un ulteriore anno. Così facendo, tra dodici mesi non ci sarebbe da discutere un altro rinnovo. E l'Inter dimostrerebbe fiducia totale nel suo condottiero. Il nodo potrebbe sciogliersi nel terzo incontro, previsto in settimana.