Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / I fatti del giorno
Il punto sull'Inter: Skriniar fa chiarezza sul PSG e sull'infortunio, Sanchez si sfoga contro InzaghiTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 25 marzo 2023, 00:45I fatti del giorno
di Giacomo Iacobellis

Il punto sull'Inter: Skriniar fa chiarezza sul PSG e sull'infortunio, Sanchez si sfoga contro Inzaghi

Dal chiarimento di Milan Skriniar all'attacco di Alexis Sanchez, in casa Inter questo venerdì sono state protagoniste le dichiarazioni del promesso sposo del Paris Saint-Germain e dell'attaccante rinato all'Olympique Marsiglia.

Attraverso i propri social il centrale in scadenza di contratto coi nerazzurri ha parlato così del problema alla schiena e delle indiscrezioni che vorrebbero gli stessi medici del PSG impegnati nel suo piano di recupero: "Ci tengo a dirvi che ho sempre seguito tutte le indicazioni mediche dello staff sanitario dell'Inter e dei suoi specialisti esterni. L'Inter mi ha sottoposto ieri (giovedì, ndr) a ulteriore visita specialistica, che ha confermato la diagnosi, e quindi già da oggi (venerdì, ndr), alla presenza dello staff medico, ho iniziato un nuovo ciclo di cure prescritte dal medico esterno di fiducia della società".


II campione cileno si è invece sfogato così in merito al poco spazio riservatogli da mister Inzaghi quando giocava all'Inter: "Una volta ho detto a Inzaghi che se non mi avesse fatto giocare contro il Milan avremmo perso la partita. Ho detto: 'Mister, occhio che possiamo perdere'. E accadde proprio così. Non gli ho detto più niente, dovevo essere come un elefante: bocca chiusa e orecchie grandi. Poi l'Inter ha perso, ma ancora mi domando: perché Inzaghi non mi fece giocare?".