Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Roma, Mou torna a San Siro per sfatare il tabù e si affida all'undici del derbyTUTTOmercatoWEB.com
© foto di TuttoSalernitana.com
venerdì 22 aprile 2022, 09:00Serie A
di Dario Marchetti

Roma, Mou torna a San Siro per sfatare il tabù e si affida all'undici del derby

Per sentire la voce di Josè Mourinho bisognerà aspettare il post partita di Inter-Roma. Come di consueto ormai prima della gara contro la sua ex squadra, lo Special One decide di annullare la conferenza stampa alla vigilia. La motivazione è sempre la stessa: mantenere la concentrazione sul campo in un rush finale di stagione che può regalare ancora soddisfazioni ai giallorossi. Il quarto posto è lontano cinque punti e mai, a questo punto dell'anno, la zona Champions era così vicina dall'aprile 2019. Sulla panchina sedeva Claudio Ranieri quando la Roma finì quella stagione sesta con l'Inter distante solo 3 punti. Un dato che Fonseca non è mai riuscito a migliorare. Alla trentatreesima giornata della prima stagione (2019-2020) con il portoghese alla guida il quarto posto occupato dalla Lazio era distante 12 punti. Lo scorso anno, invece, il gap era di 11 lunghezze. L’assalto al quarto posto, dunque, continuerà a San Siro e con lo stesso undici che tanto bene aveva fatto al derby.

Senza Zaniolo, assente per squalifica, Oliveira tornerà in mezzo al campo al fianco di Cristante con Karsdorp e Zalewski ai lati e la coppia Mkhitaryan-Pellegrini dietro Abraham. In difesa, nonostante l’errore in Napoli-Roma, Ibanez sembra comunque in vantaggio su Kumbulla con Mancini e Smalling a completare il terzetto di centrali. Insomma, i migliori a disposizione per sfatare un tabù stagionale che vede Mourinho sempre sconfitto nella sua ex casa. Con il Milan prima e l’Inter in Coppa Italia poi, infatti, la Roma quest’anno non è mai riuscita a portare a casa la vittoria. Dalla sconfitta con i nerazzurri di coppa, però, qualcosa è cambiato. Da quel momento la Roma ha giocato tredici partite perdendo solo quella in casa del Bodo/Glimt, ma acciuffando comunque la qualificazione nel match di ritorno. Lo sfogo di Mourinho nella pancia di San Siro dopo il 2-0 subito ha avuto gli effetti sortiti. “Se avete paura di partite del genere, andate a giocare in Serie C”, disse lo Special One. Un discorso arrivato alla pancia dei calciatori che quasi tre mesi dopo quella sfuriata hanno la possibilità di dimostrare a tutti e a Mourinho soprattutto di esser una squadra diversa e migliore.