Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / inter / Serie A
Inter, Lautaro forza 100: col Lecce insegue la tripla cifra. E la fascia da capitano sarà suaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 4 marzo 2023, 08:45Serie A
di Ivan Cardia

Inter, Lautaro forza 100: col Lecce insegue la tripla cifra. E la fascia da capitano sarà sua

Rialzarsi per dimenticare il Bologna. Ma pure per regalare a Lautaro Martinez un traguardo speciale, mancato proprio al Dall'Ara: in caso di successo dell'Inter, domenica contro il Lecce, il Toro argentino raggiungerebbe quota 100 vittorie in Serie A. Non un trofeo, ma un ulteriore certificazione per il 10 nerazzurro, che nel massimo campionato italiano ha disputato fin qui 159 incontri, segnando 71 gol: tra i marcatori in attività con almeno 50 reti siglate, soltanto Immobile e Ibrahimovic vantano una media migliore del suo 0,45. Tutta interista, e del resto proprio al Dall'Ara l'unica vera luce in mezzo alle nuvole è stata rappresentata dalle parole di Lauti, quelle di un leader che sente già un peso diverso al braccio.

L'investitura di Marotta e Zanetti. L'amministratore delegato, a inizio settimana, ha pubblicamente elogiato Lautaro, legato all'Inter da un contratto fino al 2026, per le parole spese nel complicato post-gara di Bologna. A metà settimana Javier Zanetti, un argentino che del ruolo di capitano dell'Inter se ne intende, ne ha ricordato la capacità di dimostrare senso di appartenenza. Il quadro sembra tracciato.


Capitan futuro. Capitano sì, ma tutto fa pensare che Lautaro lo sarà a partire dall'anno prossimo. Per ora, e può essere una decisione discutibile se poi chi porta la fascia non ci mette la faccia, l'Inter di Inzaghi continuerà a prediligere il criterio del maggior numero di gare giocate con quella maglia. Dall'estate, tanti indizi - compresi il ritiro di Handanovic, l'addio a Skriniar e la probabile cessione di Brozovic - puntano al fatto che il Toro dell'Inter sarà capitano in pianta stabile. Il mondiale vinto, seppur non da protagonista sempre e comunque, pare avergli regalato quel quid in più a livello di leadership che completa il quadro. Mercato permettendo: a uno così ci pensano in tanti.