Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Identità, Vlahovic e atteggiamento: la ricetta anti-crisi di AllegriTUTTOmercatoWEB.com
© foto di www.imagephotoagency.it
lunedì 26 settembre 2022, 10:15Primo piano
di Quintiliano Giampietro
per Bianconeranews.it

Identità, Vlahovic e atteggiamento: la ricetta anti-crisi di Allegri

Allegri è momentaneamente confermato, ma c'è bisogno di una reazione immediata con un modulo definito, un Vlahovic stile Serbia, ma soprattutto un cambio radicale dell'atteggiamento. Tradotto, contro il Bologna imperativo vincere, altrimenti sarà l'Inferno. Per farlo intanto bisogna dare alla squadra una fisionomia definita sotto l'aspetto tattico. Tattico. In questa fase delicata forse la linea a tre è il modo più adatto per ritrovare alcune certezze difensive, voli pindarici potrebbero essere nocivi. Finora 5 reti incassate in 7 turni di campionato, 4 in due match. A centrocampo tornano Locatelli e Rabiot. Il francese è stato definito fondamentale dal tecnico, parole che speriamo abbiano stimolato l'orgoglio anche dell'ex Sassuolo.  Con questo vestito tattico, complice anche la squalifica di Di Maria, spazio di nuovo al doppio centravanti Milik-Vlahovic.

A proposito del serbo, proprio in Nazionale sembra un altro giocatore: molto più coinvolto nella manovra e più volte al tiro.Dusan ha dimostrato di trovarsi meglio con un partner al suo fianco, in quel caso Mitrovic, giocatore di peso, diverso da Milik, ma pur sempre un centravanti. Il ct Stojkovic si affida proprio al 3-5-2 in cui Kostic è elemento importante, come del resto Tadic come trequartista a supporto delle punte. Chissà se Allegri abbia preso appunti. A prescindere dagli schemi e da chi scende in campo, serve però un salto di qualità sotto il profilo mentale. Mai più una squadra che dopo venti minuti si spegne o priva di forza di fronte alle avversità. Solo con un cambio radicale di atteggiamento da parte di tutta la squadra si potrà uscire dal tunnel.