Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Editoriale
Continuità, l’arma della Juventus per cercare di essere protagonistaTUTTOmercatoWEB.com
giovedì 6 ottobre 2022, 16:35Editoriale
di Andrea Di Lella
per Bianconeranews.it

Continuità, l’arma della Juventus per cercare di essere protagonista

Se l’unità di intenti è un punto di partenza necessario per raddrizzare la stagione (CLICCA QUI), le vittorie contro il Bologna prima e contro il Maccabi poche ore fa, fanno sperare per il proseguo della stagione; le prossime prove contro Milan ed il ritorno di Champions contro gli israeliani ci diranno con un po’ più di precisione se la Juventus potrà essere in grado di essere protagonista in questa strana annata.

La Juve, come ho avuto modo di dire e scrivere più volte, non è probabilmente la migliore del lotto in Italia ma ha una rosa forte che potrebbe tranquillamente lottare per provare a vincere la Serie A e arrivare agli ottavi di Champions League.

Ovviamente la Juventus non è ancora guarita, in queste ultime due apparizioni la squadra è partita bene ma spesso pare “fermarsi” quando dovrebbe provare a chiudere la gara. A volte, invece, c’è troppa frenesia nella manovra di gioco e nella gestione della partita, quando invece ci sarebbe bisogno di ragionare più velocemente senza essere troppo precipitosi, ma questo è un segnale di un momento dove la squadra non ha ancora (ri)trovato appieno la tranquillità che servirebbe in questi frangenti.

Questo segnale si avverte quando i giocatori sono attaccati dagli avversari; in alcune situazioni la squadra di assenta dalla partita, è in apprensione e può prendere gol anche quando sembra in apparente controllo del gioco.

C’è ancora tanto da lavorare ma c’è un aspetto fondamentale che la Juventus dovrà trovare rapidamente per terminare questa prima parte di stagione recuperando il terreno perduto in tutte le competizioni: la continuità di prestazioni e risultati.

Non importa se la squadra non ha ancora trovato la propria fisionomia definitiva e se, come scritto poc’anzi, c’è ancora da lavorare duramente per trovare l’equilibrio.

L’importante è dare seguito alle recenti vittorie perché solo in questo modo si potrà costruire l’autostima necessaria - i giocatori di qualità e di personalità ci sono - per scalare posizioni e per dare pressione agli avversari.

La parola d’ordine della Juve è continuità, per cercare di essere protagonista. Ce la farà? Lo capiremo presto…