Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Oppini a RBN: "Juve, confusione totale. Allegri? La colpa è di chi gli ha fatto firmare quel contratto"TUTTOmercatoWEB.com
mercoledì 28 settembre 2022, 20:03Primo piano
di Daniele Petroselli
per Bianconeranews.it

Oppini a RBN: "Juve, confusione totale. Allegri? La colpa è di chi gli ha fatto firmare quel contratto"...

"L'ambiente Juve non è quello degli ultimi dieci anni. C'è una confusione totale, a partite dalla dirigenza e a cascata. Allegri non riesce a ricavarne qualcosa d'interessante, soprattutto dalla testa dei giocatori, ma è anche a pezzi fisicamente come l'Inter. Mi sembra di rivedere l'esperienza di Ferrara". A dirlo a Radio Bianconera Francesco Oppini, molto duro sul momento della squadra allenata da Allegri. "La preparazione non è stata fatta in modo adeguato, oggi la Juve non è più in grado di giocare in modo accettabile", ha aggiunto a Terzo Tempo.

Poi ha attaccato: "Allegri nei due anni di stop probabilmente non si è aggiornato. Ma la colpa non è lui ma chi gli ha fatto un contratto folle di quattro anni. Non ha più la formazione di una volta, con questa squadra qua però non puoi fare peggio di altri. Non è accettabile che giochi 20' con squadre che prima a venivano a Torino per fare le vittime sacrificali. Come ripartire? Bisogna pensare positivo, sperando che la sosta abbia ricompattato il gruppo ma non sono fiducioso. Vedo giocatori logori mentalmente che non hanno più stimoli. Non mi convince Di Maria, che è quello più voluto e che non c'è di testa in questo momento".