Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Calciomercato
Ronaldo, tentazione Arabia Saudita. Ma CR7 non ha ancora sciolto le riserveTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Panoramic
giovedì 1 dicembre 2022, 10:59Calciomercato
di Simone Gioia
per Bianconeranews.it

Ronaldo, tentazione Arabia Saudita. Ma CR7 non ha ancora sciolto le riserve

Non solo i Mondiali, ma anche il calciomercato: CR7 ha trascinato agli Ottavi di Finale il suo Portogallo, ma pensa anche al suo futuro, poiché è ancora senza squadra dopo l'addio al Manchester United: "La tentazione è forte. Cristiano Ronaldo potrebbe emigrare in Arabia Saudita. Arrivato a un passo dai 38 anni, il prossimo 5 febbraio, si sta convincendo al grande salto. Un campionato minore compensato da un ingaggio faraonico: 200 milioni, compresi gli accordi pubblicitari per due anni e mezzo, sino all’estate 2025. Il Fenomeno è tentato. Adesso in panchina c’è l’ex romanista Rudi Garcia. Con Ronaldo gli sceicchi intendono dare nuovo impulso a un campionato mai decollato, che negli ultimi anni è diventato ancora più anonimo. La trattativa è cominciata mesi fa, quando CR7 era vincolato con il Manchester United, ma già in aperto conflitto con l’allenatore Ten Hag. Negli ultimi giorni è ripartita con nuovo vigore, considerando che il portoghese ha rescisso con i Red Devils. Ma i problemi non mancano. CR7 non ha ancora sciolto le riserve. Non è facile per un giocatore così ambizioso abbandonare l’Europa e trasferirsi in un campionato di così basso livello. Inoltre, buona parte dei 200 milioni che gli arabi offrono al portoghese sono legati a accordi commerciali e sponsor e non sarebbero garantiti. Ronaldo vuole anche capire la questione dei diritti d’immagine e degli sponsor personali, che potrebbero essere in conflitto con quelli messi sul piatto dagli sceicchi" si legge oggi sul Corriere della Sera.