Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Mpasinkatu a RBN: "Vlahović deve gestirsi meglio mentalmente quando non fa goal. La Juve del futuro? Si riparta dalla Next Gen"TUTTO mercato WEB
martedì 28 marzo 2023, 15:51Primo piano
di Matteo Barile
per Bianconeranews.it

Mpasinkatu a RBN: "Vlahović deve gestirsi meglio mentalmente quando non fa goal. La Juve del futuro? Si riparta dalla Next Gen"

Malu Mpasinkatu ha chiuso il parterre degli ospiti di "Cose di Calcio", trasmissione di Radio Bianconera. Il noto direttore sportivo, ormai colonna portante della trasmissione, condotta da Antonio Paolino, ha dato una sua opinione sulla differenza di rendimento di Vlahović tra le partite, disputate con la nazionale serba e quelle giocate con la Juventus. Juventus, che, a sua detta, dovrebbe rientrare insistentemente nell'ordine di idee di puntare sul serbatoio della Next Gen. Va da sé che tale scelta comporta una dilatazione temporale di ritorno alla vittoria, che rischia di essere sostituita da qualche passaggio a vuoto nell'immediato. Quelle che seguono sono le sue parole:  

VLAHOVIC - "Nella Nazionale, Vlahović, magari, è più rilassato. Le nazionali sono altri ambienti rispetto ai club. Con questo, lui ha altre pressioni, perchè è stato pagato tanto e, oltretutto, gioca in una grandissima squadra. Da lui dipendono le fortuna della squadra per cui gioca e, quindi, è sempre sotto esame. Lui vive un po' male questa situazione, perchè, quando non segna, esce con il broncio. O magari, anche se ha giocato bene e non ha segnato, lui crede di non aver fatto abbastanza. Ha bisogno di stabilizzarsi mentalmente, quando gioca con il club: anche quando non gioca e non segna, deve continuare a vedere tutto in maniera positiva, perchè la società e Allegri, in primis, credono in lui. Dunque, lui deve solo, cercare di fare il suo lavoro".

LA JUVE DEL FUTURO - "La prossima Juve dev'essere composta da Fagioli, Miretti, Soulé, Barrenechea e Iling-Junior. Magari non tutti quelli che usciranno dalla Next Gen in futuro saranno adatti a reggere il peso della Prima Squadra della Juventus, ma il club dev'essere pronto a creare un zoccolo duro, volto a creare una programmazione a lungo termine. Puoi anche non vincere subito e devi mettere in preventivo delle batoste iniziali".

L'UNDER 21 ITALIANA - "L'Under 21 è una buona squadra ed è composta da Udogie, che è uno dei migliori esterni sinistri, ma non è stato considerato da nessuna italiana, visto che andrà al Tottenham. Secondo me, la Juventus, visto che, prima o poi, deve sostituire Alex Sandro, poteva prenderlo. In compenso, però, ha Miretti e Fagioli".