Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
Galliani: "Un sogno vedere la Juve a Monza. Allegri..."TUTTO mercato WEB
giovedì 30 novembre 2023, 08:42Altre notizie
di Matteo Celletti
per Bianconeranews.it

Galliani: "Un sogno vedere la Juve a Monza. Allegri..."

Adriano Galliani, dirigente del Monza, ha parlato a La Gazzetta dello Sport svelando aneddoti su Massimiliano Allegri ai tempi del Milan e preparandosi alla sfida di venerdì contro la Juventus: "Quando portai Allegri al Milan com'era? Più giovane ovviamente, ma lo stesso di adesso. Aveva tutte le caratteristiche tecniche e di personalità per diventare l'allenatore del Milan. Lo incontrai quando andammo a giocare a Cagliari e glielo dissi. Ma era sotto contratto con Cellino: se non fossi stato un amico, Massimo non lo avrebbe mai liberato a costo zero. Si comportò da signore. Era il maggio 2010. Di solito questi incontri ad Arcore erano programmati a cena, ma la sera c'era Bayern Monaco-Inter e Max voleva tornare a Livorno e vedersela in tv. Così pranzammo. Parlarono sempre lui e il presidente, d'altra parte io non avevo molto da dire, ero già convinto della scelta.

Si convinse in fretta anche Berlusconi: Allegri vinse lo scudetto, poi un secondo e un terzo posto prima dell'esonero. E ricordo che con noi ha sempre passato la fase a gironi della Champions. Cosa mi era piaciuto di lui? Difficile dirlo. I sentimenti non si giudicano, se ne prende atto. Io l'ho sempre sentito amico e credo che lui pensi lo stesso di me. Ci vogliamo bene, ci sentiamo spesso e ci vediamo a cena. Monza-Juve? Ripeto, è un sogno vedere la Juve a Monza, così come andare a San Siro e giocare contro l'Inter. L'estate scorsa c'era un caldo da crepare, sudavo e sudavo ma ero lì felice".