Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Calciomercato
Mercato Juve, si complica la pista Sudakov: il retroscena rende difficile l'affareTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
venerdì 1 marzo 2024, 14:49Calciomercato
di Matteo Barile
per Bianconeranews.it

Mercato Juve, si complica la pista Sudakov: il retroscena rende difficile l'affare

Georgiy Sudakov è uno dei nomi su cui si poggia il mercato della Juve, ma la sensazione è che non basteranno quaranta milioni di euro: ecco il retroscena

Il mercato della Juve potrebbe tagliare dalla lista degli obiettivi un nome: ogni riferimento è riconducibile a Georgiy Sudakov. Il centrocampista offensivo dello Shakhtar Donetsk è un profilo che piace a Cristiano Giuntoli. Il Football Director della Vecchia Signora ha monitorato il giocatore già per la sessione di gennaio. Tuttavia i costi elevati dell'operazione hanno fatto desistere il capo dell'area sportiva juventina. Nemmeno i 40 milioni di euro si sono rivelati sufficienti per acquisire le prestazioni del classe 2002.

E la dimostrazione è arrivata da un retroscena raccontato da TUTTOmercatoWEB. Il Napoli ha offerto tale cifra per strappare alla concorrenza il calciatore ucraino durante l'ultima sessione invernale di trattative. La risposta del club arancionero, però, è stata negativa per due ragioni: in primis, dal 1° febbraio questi Sudakov ha firmato un rinnovo contrattuale fino al 30 giugno del 2028, caratterizzato dalla presenza di una clausola rescissoria da 100 milioni di euro. Quindi, proprio in virtù di questa cifra, si può concatenare la seconda ragione: il sodalizio ucraino intende ricevere offerte più remunerative a fine stagione. Anche perchè, a luglio, ci sarebbe un Europeo in vista da disputare.