Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Juve, si avvicina la deadline dei rinnovi, tanti big in attesa di trovare un accordoTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
mercoledì 21 febbraio 2024, 18:57Primo piano
di Alessio Tufano
per Bianconeranews.it

Juve, si avvicina la deadline dei rinnovi, tanti big in attesa di trovare un accordo

Per Szczesny e Vlahovic si punta a spalmare l'ingaggio, la società lavora anche su Rugani, McKennie e Iling. Delicata la situazione di Chiesa

La deadline dovrebbe essere quella della primavera. A partire da marzo la Juventus ha intenzione di iniziare a lavorare sul fronte rinnovi, con tanti nomi sul taccuino di Giuntoli e dei suoi collaboratori. La Juve vorrebbe prolungare gli accordi con Szczesny e Vlahovic innanzitutto per puntare su di loro in campo, ma anche per spalmare l'ingaggio attuale, con il portiere che prende più di 6 milioni e l'attaccante che nel 2026 arriverebbe a percepirne 12. Discorso diverso per Rugani, vero e proprio 'soldato' di Massimiliano Allegri, sempre a disposizione, mai una parola fuori posto e prestazioni che danno ogni volta sicurezza.

La Juve vorrebbe prolungare fino al 2026, come spiega Andrea Losapio su tuttomercatoweb.com, riducendo di circa un terzo l'attuale ingaggio da 3.5 milioni di euro. Da probabile partente l'anno scorso a colonna della Juve di questa stagione, anche McKennie potrebbe rinnovare, si parla di 2027 per lui, mentre fino al 2028 dovrebbe rinnovare Iling-Junior, il cui ingaggio molto basso dà alla società un'ampia possibilità di manovra e allo stesso tempo la assicura nel caso in cui sull'inglese arrivasse qualche club di Premier. Nessuna novità infine sul fronte Chiesa, con cui si punta a chiudere per il prolungamento entro quest'anno, altrimenti la cessione potrebbe diventare più che un'ipotesi.