Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Altre notizie
È già tempo di Napoli-Juventus con Calzona e Giuntoli: il retroscenaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 22 febbraio 2024, 19:00Altre notizie
di Fabiola Graziano
per Bianconeranews.it

È già tempo di Napoli-Juventus con Calzona e Giuntoli: il retroscena

Non solo il tifo adolescenziale per la Juventus. Nel passato e nel presente di Francesco Calzona, neo-tecnico del Napoli che ieri sera ha guidato per la prima volta dalla panchina nell'andata degli ottavi di Champions League contro il Barcellona, finita poi 1-1, i colori bianconeri sarebbero rappresentati anche da Cristiano Giuntoli, oltre che dall'imminente confronto in campionato tra le due compagini in programma al Maradona il prossimo 3 marzo.

Stando a quanto appreso dalla nostra redazione infatti, tra Calzona e l'attuale direttore tecnico della Juve hanno mantenuto ottimi rapporti anche dopo che le loro strade si sono separate. Dopo la lite nel 2018 con l'allora allenatore del Napoli Maurizio Sarri, che lo allontanò dal capoluogo campano e lo convinse in un secondo momento ad abbracciare l'esperienza di vice di Eusebio Di Francesco sulla panchina del Cagliari, Calzona fece ritorno all'ombra del Vesuvio proprio grazie a Giuntoli, che lo rivolle accanto a Luciano Spalletti nella stagione 2021-2022. E a Napoli Calzona ci sarebbe rimasto volentieri anche lo scorso anno se solo non fosse arrivata l'irrifiutabile chiamata della Nazionale slovacca, incarico che mantiene ancora oggi nonostante si sia ricongiunto alla corte di Aurelio De Laurentiis.