Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / juventus / Primo piano
Triplice fischio - Juve-Venezia per Bonfrisco: "Fallo Zakaria al limite ma conta la valutazione dal campo"
lunedì 2 maggio 2022, 13:30Primo piano
di Marco Spadavecchia
per Tuttojuve.com

Triplice fischio - Juve-Venezia per Bonfrisco: "Fallo Zakaria al limite ma conta la valutazione dal campo"...

L'analisi di Sassuolo-Juventus da parte di Angelo Bonfrisco: l'ex fischietto di serie A commenta le decisioni arbitrali di Prontera.

Timide proteste della Juventus per due interventi in area su Bernardeschi e Vlahovic. Accese invece le recriminazioni per il fallo di Zakaria su Ceccaroni, sanzionato con un giallo ai limiti del rosso. Lo svizzero interviene in maniera dura con piede a martello sulla gamba dell'avversario, dopo aver sbagliato uno controllo in zona neutra.

L'ANALISI DELL'ARBITRO BONFRISCO

"Partita senza particolari problemi. I contatti su Vlahovic e Bernardeschi non sono sufficienti per portare al calcio di rigore. E' aperta invece la discussione per quanto riguarda l'intervento di Zakaria su Ceccaroni. E' un intervento al limite, per me più da rosso che da giallo. L'arbitro decide per l'ammonizione e il Var non interviene perché il giallo è supportabile. Si tratta di una decisione di campo e il Var quindi non corregge la valutazione dell'arbitro. Se avesse estratto il rosso sarebbe stata la stessa cosa. Grande rischio corso da Zakaria e da tutta la Juventus, è il classico intervento in grado di rientrare nella casistica dei cosiddetti casi dalla vigoria sproporzionata".

Angelo Bonfrisco