Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Calciomercato
Ceccarini: "Se non arriva l'accordo per il rinnovo, Juve costretta a mettere sul mercato Chiesa"TUTTO mercato WEB
mercoledì 19 giugno 2024, 18:50Calciomercato
di Alessandra Stefanelli
per Tuttojuve.com

Ceccarini: "Se non arriva l'accordo per il rinnovo, Juve costretta a mettere sul mercato Chiesa"

Intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera, il direttore di TMW Niccolò Ceccarini ha parlato così del futuro di Federico Chiesa: "Se con Chiesa non dovesse arrivare un accordo per il rinnovo, la Juve sarà in un certo senso costretta a metterlo sul mercato e a quel punto Roma e Napoli sono i club maggiormente interessati, ma sapremo come la storia andrà a finire soltanto dopo l'Europeo. Personalmente penso che se Chiesa non accetterà un prolungamento alla stessa cifra come nei piani di Giuntoli, si andrà verso l'addio, anche perchè di fronte ad una richiesta da parte di più di una squadra per il proprio numero 7, la Juve può anche sperare in un'asta che le permetta di cederlo ad un buon prezzo. In entrata a centrocampo oltre a Douglas Luiz resta vivissimo l'interesse per Koopmeiners.

Per la Juventus questa è un'operazione che va strutturata perchè parliamo di una valutazione di almeno 50 milioni da parte dell'Atalanta e da questa cifra non si scappa: i soldi da spendere sono quelli, perciò Giuntoli dovrà essere bravo a trovare la quadra magari con l'inserimento del cartellino di qualcuno". L'obiettivo ideale da parte del Football Director sarebbe quello di consegnare a Thiago Motta il parco giocatori definitivo entro l'inizio del ritiro programmato per il 10 luglio o giù di lì: "È vero che l'ideale di ogni allenatore sarebbe avere la squadra fatta all'inizio del lavoro estivo, ma per come è fatto il mercato oggi questa è ormai un'utopia, probabilmente Motta si accontenterebbe di avere pronti i due terzi della rosa, con già in bianconero i giocatori più importanti, per quando inizierà a lavorare sul campo in vista della prossima stagione".