Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2020
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCagliariEmpoliFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdineseVenezia
Canali altre squadre AkragasAlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCasertanaCataniaCesenaFrosinoneLatinaLecceLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaSalernitanaTernanaTrapaniTurrisVeneziaVirtus Entella
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSports
tmw / juventus / I fatti del giorno
Pirlo presenta il derby d'Italia: "L'Inter ha avuto più fame di noi dopo tanti anni senza successi"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Nicolò Campo/Image Sport
sabato 15 maggio 2021 00:53I fatti del giorno
di Giacomo Iacobellis

Pirlo presenta il derby d'Italia: "L'Inter ha avuto più fame di noi dopo tanti anni senza successi"

Non solo il derby di Roma, tra gli appuntamenti più attesi di questo 37° e penultimo turno di Serie A ci sarà sicuramente anche Juventus-Inter.

Per presentare la sfida in programma alle ore 18 all'"Allianz Stadium", come di consueto è intervenuto in conferenza stampa mister Andrea Pirlo. Queste le principali dichiarazioni del tecnico bianconero: "Col Sassuolo abbiamo fatto una partita da squadra nonostante venissimo da una sconfitta brutta contro il Milan. C'è stata una bella reazione e non era facile reagire a questo tipo di ko. Siamo stati compatti, ci siamo aiutati: avevamo bisogno di ritrovarci a livello di squadra".

Chi riposa in difesa? De Ligt e Alex Sandro?
"Alex Sandro no di sicuro perché è squalificato mercoledì in Coppa. Gli altri vedremo, dobbiamo recuperare ancora energie per domani sera".

Cosa intende dire quando parla di adattamento?
"Ho già risposto l'altro giorno, mi sono adattato alle caratteristiche dei giocatori. A un certo punto magari ti accorgi che i giocatori che hai a disposizione non hanno le caratteristiche che immaginavi. Poi vedi cosa puoi fare e come puoi metterli in campo, mi sono adattato come tutti gli allenatori. Non puoi decidere tu o inventarti giocatori ma devi metterli nelle posizioni in cui possono rendere meglio".

La prestazione di mercoledì non si poteva rivedere in altre gare?
"Sì, dispiace soprattutto per quello. In certe occasioni c'è mancata quella compattezza necessaria per raccogliere qualche punto in più che ci sarebbe servito per campionato e Champions. Abbiamo avuto troppi cali di tensione e non eravamo concentrati come l'altra sera su un unico obiettivo. Succede quando non hai il fuoco dentro in tutte le partite che perdi punti che costano i campionati".

In attacco Dybala e Ronaldo? C'è un errore in particolare che non rifarebbe?
"Non lo so, dobbiamo ancora recuperare e vedere chi sta bene per dare il massimo con l'Inter. Di errori ce ne sono stati tanti, in testa ho tutto e a fine anno farò degli esami e parlerò col mio staff di quello che abbiamo fatto bene e quello che abbiamo fatto male. Se siamo a questo punto della stagione in questa situazione vuol dire che abbiamo fatti degli errori, cercheremo in futuro di non commetterne più".

Come sta Chiesa?
"Chiesa sta bene, ha fatto una buona partita. Sta sempre meglio, l'altra sera è riuscito a scattare senza avere dolore. Adesso sta recuperando e penso possa essere a disposizione".

L'Inter ha una rosa migliore della Juve?
"Non so se fosse più competitivi o no, ma se sono arrivati a vincere il campionato vuol dire che hanno fatto meglio. Sono stati più regolari in tutta la stagione e hanno avuto sicuramente più fame di noi dopo tanti anni senza successi che li ha portati a fare qualcosa in più. Sono due rose molte valide ma loro sono stati più bravi".

Quanti rimpianti ha a non avere avuto sempre Ronaldo e Dybala e se li vede in futuro?
"Sicuramene li vedo nel futuro. Nel presente rimpianti ce ne sono come per tutti quelli che non ho avuto a disposizione. Se non arrivi a centrare l'obiettivo per forza devi avere dei rimpianti, altrimenti non saresti un allenatore in grado di poter vincere o di essere ambizioso. Io lo sono e quindi di rimpianti devi sempre averne".

Deve darvi qualcosa in più affrontare la squadra che vi ha tolto il titolo? Giocherà Szczesny?
"Ci deve bruciare vedere la squadra che viene allo Stadium come nuovi campioni d'Italia. Ci deve dare qualcosa in più, non solo per questo ma anche per l'obiettivo da raggiungere. Abbiamo ancora la possibilità di centrare l'obiettivo Champions, dobbiamo avere grande voglia di vincere la partita per tanti motivi ma soprattutto in chiave classifica. In porta sì, giocherà Szczesny".

Lei che conosce bene Conte, pensa che possa avere motivazioni particolari? Vorranno farvi un dispetto?
"L'Inter verrà con la formazione migliore e vorrà vincere in tutti i modi, conoscendo anche il mister e il significato di Juve-Inter. Prepareranno al meglio questa partita, è importante per noi e per loro che vorranno dimostrare sul campo che sono i campioni d'Italia".

Lo Scudetto l'ha vinto l'Inter o perso la Juve?
"L'ha vinto l'inter e le altre l'hanno perso, Juve compresa. Quando uno vince, le altre perdono: c'è sempre un insieme di cose. Complimenti all'Inter, ma noi sicuramente avremmo potuto fare molto di più".

Farete una passerella d'onore?
"Non lo so se ci sarà, noi abbiamo già fatto i complimenti all'Inter sia con il presidente che la società. Vedremo cosa ci diranno di fare".
TUTTOmercatoWEB.com: notizie di calcio e calciomercato
Editor: TC&C srl web content publisher since 1994
Testata giornalistica Aut.Trib.di Arezzo n. 13/05 del 10/11/2005
Direttore Responsabile: Michele Criscitiello

Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione n. 18246

Copyright © 2000-2021 - TUTTOmercatoWEB.com ®
Tutti i diritti riservati

P.IVA 01488100510

TMW Radio
TMW News
TMW Magazine
TMW Mob Calcio 2000