Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Milik tra il recupero dall’infortunio e il (molto probabile) riscatto della JuveTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
domenica 26 marzo 2023, 07:45Serie A
di Simone Dinoi

Milik tra il recupero dall’infortunio e il (molto probabile) riscatto della Juve

Il rettangolo verde, le scrivanie e le telefonate sull’asse Torino-Marsiglia. Sono giorni importanti quelli che sta vivendo Arkadiusz Milik tra il recupero ormai completato dall’infortunio muscolare rimediato quasi due mesi fa e il conveniente diritto di riscatto che la Juventus può esercitare per confermare la presenza del centravanti ex Napoli e Ajax a Torino anche negli anni che verranno.

Milik, il ritorno in campo è ormai cosa fatta.
La guarigione di Arek Milik è ormai accertata da qualche giorno dopo l’ultimo controllo fatto al J|Medical che ha decretato il definitivo superamento della lesione di medio grado del muscolo semimebranoso della coscia sinistra rimediata lo scorso 29 gennaio contro il Monza. L’attaccante polacco però è stato preventivamente ancora tenuto a lavorare a Torino evitando la convocazione contro l’Inter che avrebbe portato con sé qualche rischio che nessuno voleva correre a ridosso di una sosta di due settimane. Così fra una settimana contro il Verona Allegri ritroverà a disposizione una pedina fondamentale per lo sviluppo della manovra.


Il riscatto dall’OM? Una formalità.
Il presente dice rientro pressoché pronto, il futuro dice, dirà, ancora Juventus. Sì perché Milik, arrivato in estate in prestito con diritto di riscatto dall’Olympique Marsiglia, ha convinto tutti dall’alto delle sue capacità e di quanto prodotto sul rettangolo verde. Non solo come vice Vlahovic ma anche come compagno di reparto dell’attaccante serbo, con 8 gol all’attivo (sarebbero stati nove senza il clamoroso errore arbitrale contro la Salernitana) in 1330 minuti disputati. Servirà qualche settimana ancora per formalizzare ma alla Continassa nessuno ha dubbi: il polacco verrà riscattato versando i 7 milioni (+ 2 di bonus) pattuiti la scorsa estate nelle casse del club francese per quello che è a tutti gli effetti un vero affare.