Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
L'Inter se la gioca alla pari col Manchester City: 0-0 all'intervallo a Istanbul. De Bruyne koTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 10 giugno 2023, 21:48Serie A
di Ivan Cardia

L'Inter se la gioca alla pari col Manchester City: 0-0 all'intervallo a Istanbul. De Bruyne ko

Chi si aspettava una passerella per il Manchester City, con l'Inter a guardare gli inglesi strafavoriti, resta deluso. All'intervallo è 0-0 allo Stadio Olimpico Ataturk, in una finale di Champions League molto più equilibrata di quello che ci si poteva attendere. L'occasione più ghiotta della serata - l'unica - capita a Haaland e la neutralizza Onana. Al netto di questo, però, i nerazzurri di Simone Inzaghi se la giocano alla pari con i Citzens di Pep Guardiola. E con De Bruyne fuori per infortunio, come due anni fa, la cabala fa fare strani sogni al popolo nerazzurro qui a Istanbul. 0-0 al quarantacinquesimo, nel frattempo.

Segui il LIVE TMW di Manchester City-Inter!


Il racconto del primo tempo. Si parte col brivido, tempo cinque minuti e lo slalom speciale di Bernardo Silva porta il portoghese al tiro: la palla fa la barba all'incrocio. È un sussulto che inganna, perché l'Inter se la gioca, alla pari o quasi, mettendo in difficoltà gli inglesi nei cambi di gioco e con una pressione che non ha nulla da invidiare alle squadre di Guardiola. Al ventiseiesimo la prima vera grande occasione della partita, Onana dice no a Haaland che incrocia da due passi. Dieci minuti e un'altra possibile svolta: quando De Bruyne va ko, come col Chelsea due anni fa, i nerazzurri allo stadio iniziano a crederci. Dentro Foden al posto del belga: buona notizia si fa per dire, ragionerà Inzaghi, mentre la sua squadra continua a tenere ritmi altissimi e a sprecare gli spiragli che pure si creerebbe.