Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / juventus / Serie A
Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 20 aprileTUTTO mercato WEB
© foto di UFFICIO STAMPA FESTINA GROUP ITALIA
domenica 21 aprile 2024, 01:00Serie A
di Alessandra Stefanelli

Mercato no stop - Indiscrezioni, trattative e retroscena del 20 aprile

Il punto su tutte le news di calciomercato della giornata appena andata agli archivi. Tra indiscrezioni, trattative e retroscena ecco le notizie più importanti.
MILAN, DUE RINNOVI CALDI: THEO E MAIGNAN ATTENDONO NOVITÀ E IL BAYERN INTANTO RIFLETTE. SARRI E IL FUTURO IN PREMIER: TRE CLUB INTERESSATI, IL TECNICO POTREBBE PORTARSI DIETRO 3 PUPILLI. MILAN, IL CASTING PER IL NUOVO ALLENATORE È APERTO: TRA I TANTI NOMI SPUNTA ANCHE VAN BOMMEL. INTER, OBIETTIVO ALLARGARE LA ROSA PER L'ANNO PROSSIMO: IDEA GUDMUNDSSON, PIACE NACHO. UFFICIALE - GUENDOUZI È TUTTO DELLA LAZIO. SCATTATO L'OBBLIGO DI RISCATTO DAL MARSIGLIA: ECCO LE CIFRE

Situazione piuttosto spinosa sui rinnovi in casa Milan. La stagione non è ancora agli archivi, c'è soprattutto un derby ancora da giocare per rovinare la festa all'Inter, ma il club di via Aldo Rossi vorrebbe portare il più avanti possibile la situazione legata a Theo Hernandez e Mike Maignan. I due giocatori infatti sono in scadenza di contratto nel 2026 e devono ancora discutere il prolungamento anche se in passato qualche cosa si è mosso ma la situazione è ancora in fase preliminare.
La situazione
Come riporta l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, presto potrebbero esserci nuovi incontri per discutere la situazione. Entrambi i giocatori vorrebbero restare e ne sarebbero molto felici ma vorrebbero una crescita sia di ambizioni che di ingaggio. Il portiere francese, che ora percepisce 3,2 milioni di euro, vorrebbe - si legge sul quotidiano - aumentare il proprio stipendio così come il difensore, il secondo più pagato della rosa dopo Leao, vorrebbe avvicinarsi al portoghese.
Il Bayern alla finestra
Il Milan riflette sulla situazione così come il Bayern Monaco. Il club tedesco infatti presto avrà due buchi fra porta e fascia sinistra con Neuer e Alphonso Davies che saluteranno e chissà che non potrebbero arrivare a bussare alla porta del Milan per i due giocatori.

Non c'è solo Raoul Bellanova nel mirino delle big della Premier League per la prossima stagione. A sorpresa, infatti, un altro giocatore del Torino potrebbe emigrare in Inghilterra: si tratta di Samuele Ricci, che è stato a lungo un pallino di Maurizio Sarri quando l'ex tecnico del Napoli e della Juventus allenava la Lazio.
Sarri, per il momento, si gode il riposo forzato dopo le dimissioni dalla panchina biancoceleste, ma pensa già alla prossima tappa della sua carriera. Ha cambiato il suo agente e ora starebbe pensando di tornare in Gran Bretagna, per riprendere il discorso lasciato a metà con il Chelsea qualche anno fa (a Londra conquistò l'Europa League).
Come scrive il quotidiano Il Messaggero, Sarri avrebbe già rifiutato il Nottingham Forest e sarebbe finito ora nel mirino di Newcastle e West Ham. due club che a fine stagione potrebbero chiudere un ciclo e affidarsi a una nuova guida tecnica. In entrambi i casi avrebbe chiesto di poter spendere almeno 50 milioni di euro e vorrebbe due suoi ex giocatori in particolare: si tratta di Alessio Romagnoli e Mateo Guendouzi. Ma la sua passione per Ricci è nota, così come il fatto che i primi attrito con Lotito in questa stagione siano cominciati per il mancato arrivo del regista granata. Ecco perché potrebbe tornare alla carica con Cairo.

Il destino di Stefano Pioli è ormai segnato: a fine stagione il tecnico emiliano dirà addio alla panchina del Milan. L'eliminazione dall'Europa League ha escluso le ultime possibilità di conferma: Pioli resterà comunque al suo posto fino al termine del campionato, ma in Via Aldo Rossi si è già aperta la caccia al successore.
Come riferisce Tuttosport, il preferito dei tifosi è sempre Antonio Conte ma il suo nome non sembra entusiasmare al momento i dirigenti del Milan, che starebbero cercando un profilo diverso, più portato per esempio a lavorare con i giovani. In questo senso piacciono Thiago Motta, Roberto De Zerbi, Julen Lopetegui, Paulo Fonseca, Francesco Farioli, Raffaele Palladino, Alberto Gilardino, Marco Rose e Marcelo Gallardo. C'è anche un altro profilo, però, che è spuntato nelle scorse ore: quello di Mark van Bommel.

L'ex centrocampista rossonero è alla guida dell'Anversa, che nella scorsa stagione ha portato fino alla vittoria del campionato belga e della Coppa nazionale. Zlatan Ibrahimovic lo conosce benissimo: i due sono stati compagni di squadra nel Diavolo, conquistando uno Scudetto nella stagione 2010/11. L'olandese, che quest'anno ha chiuso la regular season al terzo posto e ha iniziato male la poule scudetto, conosce bene l'ambiente rossonero e la Serie A e non avrebbe problemi a confrontarsi con un campionato sicuramente più difficile.


Inter al lavoro per la prossima stagione. Fra presente e futuro, parti all'opera in viale della Liberazione. In primis c'è un derby da conquistare per festeggiare la seconda stella. In caso di vittoria contro il Milan infatti la squadra allenata da Simone Inzaghi si laureerebbe campione d'Italia in anticipo per una festa che sarebbe contro i rivali di sempre. Sul mercato intanto l'intenzione è quella di allungare la rosa il più possibile per avere una squadra che possa essere sempre più competitiva su più fronti, soprattutto visto che l'estate del 2025 vedrà il Mondiale per Club.
Idea Gudmundsson
Per quanto riguarda l'attacco si parla molto di Albert Gudmundsson del Genoa. L'attaccante islandese, si legge sull'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, è uno degli obiettivi principali e convince a pieno la dirigenza per le sue caratteristiche. Non è escluso quindi che per la prossima sessione di calciomercato possa esserci un affondo o comunque un'offerta.
Ritorno di fiamma per Nacho
In difesa invece si cerca un centrale di esperienza che possa essere accostato a quelli già in rosa adesso. Sempre secondo la rosea potrebbe esserci anche un ritorno di fiamma per Nacho del Real Madrid. Lo spagnolo non rinnoverà il contratto ed è stato proposto ai nerazzurri.

Tra i migliori centrocampisti della stagione in Serie A per rendimento, nella Lazio e non solo, Matteo Guendouzi rafforza ancora di più la sua storia con la maglia biancoceleste. È ufficiale, infatti, il riscatto del centrocampista classe '99 dall'Olympique Marsiglia. Il francese, protagonista prima con Sarri e adesso con il neo tecnico Tudor, era arrivato nella Capitale dalla Francia in prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di certe condizioni. Quelle stesse condizioni che, di fatto, si sono verificate dopo la vittoria della Lazio nella giornata di ieri sul campo di Marassi contro il Genoa (0-1 con gol di Luis Alberto).
Le cifre del riscatto
Se infatti la possibilità di qualificazione alla prossima Champions resta ancora aperta per la Lazio, con i 3 punti conquistati ieri è aritmeticamente certo il piazzamento della squadra entro i primi 12 posti della Serie A. Condizione, come vi abbiamo già raccontato, che fa dunque scattare l'obbligo di riscatto ufficiale: nelle casse del Marsiglia vanno le cifre pattuite in sede di firma del contratto con Guendouzi, ovvero, 13 milioni di euro più 5 di bonus.
I numeri di Guendouzi
Un riscatto più che meritato, per i numeri e le prestazioni che Guendouzi ha sfornato in stagione con la maglia della Lazio. Ventotto presenze in campionnato (2 gol), tre in Coppa Italia (1 gol) e anche 100% di presenze in Champions League con le sei gare del girone e il doppio confronto con il Bayern Monaco. Un ruolino di marcia che ha ovviamente attirato anche i radar dalle big d'Europa.
UFFICIALE - CAMBIO DI CASACCA PER RAFAEL: L'EX PORTIERE DEL NAPOLI PASSA IN PRESTITO AL GREMIO


Cambio di squadra per una vecchia conoscenza del calcio italiano. Rafael Cabral Barbosa, portiere brasiliano di 33 anni, lascia il Cruzeiro e si trasferisce in prestito al Gremio fino al termine della stagione.
Rafael era arrivato in Italia nell'estate del 2013 e ha vestito le maglie di Napoli e Sampdoria. Nel 2019 ha lasciato la Serie A per trasferirsi in Inghilterra, dove ha giocato con il Reading per tre stagioni prima di tornare a casa.