HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » juventus » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Politano verso il Napoli, è l'acquisto giusto?
  Sì, dà un'alternativa all'irriconoscibile Callejon dell'ultimo periodo
  No, al Napoli sarebbe servito un giocatore diverso
  No, il campionato azzurro è compromesso, a prescindere dagli arrivi

Radio Bianconera

Le pagelle della Juve - Cuadrado ingenuo, senza Benta si spegne la luce

07.12.2019 23:10 di Ivan Cardia    articolo letto 30114 volte
Le pagelle della Juve - Cuadrado ingenuo, senza Benta si spegne la luce
© foto di www.imagephotoagency.it
LAZIO-JUVENTUS 3-1
(45' Luiz Felipe, 74' Milinkovic-Savic, 90'+4 Caicedo; 25' Cristiano Ronaldo)


Szczesny 7,5 - Il conteggio dei gol subiti recita tre, ma è per distacco il migliore dei suoi. Fino all'ora di gioco deve prodursi soltanto in una bella uscita bassa, poi è lui a tenere viva la partita: doppio capolavoro su Immobile in occasione del rigore, dice no anche a Lazzari in occasione del 3-1, poi realizzato da Caicedo.

Cuadrado 4 - Prezioso come al solito palla al piede, è suo però l'episodio sliding doors della partita. Atterra, anziché inseguire, Lazzari (cui pure non ha nulla da invidiare in termini di velocità) e lascia in dieci i suoi.

Bonucci 5 - Serata storta per la coppia difensiva bianconera. Lento nel leggere l'inserimento di Luiz Felipe, che gli sbuca alle spalle. Il resto non basta.

De Ligt 5 - Reduce dalla brutta prestazione col Sassuolo, parte bene e chiude male. Si fa notare per la chiusura su Immobile al 5', ma è determinante l'errore quando perde l'inserimento di Milinkovic-Savic sul 2-1.

Alex Sandro 6 - Tiene botta con Lazzari, in un duello che preso a sé finisce sostanzialmente in parità. È l'unico a provarci fino all'ultimo per evitare il 3-1, per quel che conta.

Bentancur 7 - Chiude alla perfezione il triangolo che porta all'1-0. Poi atterra Correa ma a farsi male è lui: cerca di resistere, si lancia anche in una bella azione alla CR7. Poi alza bandiera bianca: il migliore della Juve, finché è rimasto in campo. Esce lui, e la Juve si spegne. (Dal 40' Emre Can 4,5 - Entra e nel giro di cinque minuti fa un po' di tutto: manda Bernardeschi in porta, si dimentica il pallone al limite della propria area, atterra Leiva rischiando il rigore. Più "normale" il secondo tempo, ma troppi tocchi timidi e in generale fa sentire in maniera eccessiva la differenza rispetto all'uruguaiano. Non il miglior spot possibile, in ottica lista Champions).
Pjanic 5 - Frenato da una condizione fisica non ottimale, fatica parecchio nel condurre la partita con i tempi che servirebbero ai compagni.

Matuidi 6 - Dà sostanza, unico a farlo dopo l'uscita di Bentancur. Prova anche qualche pregevole sganciamento. Non è colpa sua.

Bernardeschi 5,5 - Tra i più criticati, gioca una partita in cui si deve apprezzare soprattutto il lavoro oscuro. Cuce i reparti, corre tanto, ha anche un paio di spunti offensivi ma è ancora una volta troppo morbido quando potrebbe provare a pungere in prima persona. (Dal 72' Danilo 5,5 - Entra quando la squadra di Sarri è mentalmente fuori dalla partita e non contribuisce a rimetterla sui binari giusti).

Cristiano Ronaldo 6 - C'è vita. Torna a sorridere e soprattutto segnare su azione: non gli accadeva da 49 giorni e non gli era mai accaduto in trasferta in questo campionato. Si spegne nel secondo tempo.

Dybala 6 - Mezzo voto in meno perché non riesce a capitalizzare un errore madornale di Strakosha. È in forma, è la luce della Juve lì davanti. Non basta. (Dal 79' Higuain s.v.).

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Juventus

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Juventus
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510