Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / lazio / Qui Nazionali
Mondiale | L'Iran non ha cantato l'inno prima dell'Inghilterra: ecco perché
lunedì 21 novembre 2022, 13:57Qui Nazionali
di Lalaziosiamonoi Redazione
per Lalaziosiamonoi.it
fonte Niccolò Di Leo - Lalaziosiamonoi.it

Mondiale | L'Iran non ha cantato l'inno prima dell'Inghilterra: ecco perché

La situazione in Iran è sempre più delicata e, mentre nel paese impazza la violenza contro la folla in protesta, lo sport cerca di mostrare la propria vicinanza. Prima della partita d'esordio ai Mondiali, contro l'Inghilterra, i giocatori dell'Iran hanno deciso di non cantare l'inno nazionale della Repubblica islamica. Una protesta per mostrare la propria vicinanza alla lotta della donna iraniana che, in questi mesi, sta combattendo per i diritti e per la propria libertà in un sistema da anni sempre più patriarcale. La scelta della federazione era già stata anticipata dal capitano della nazionale iraniana, Ehsan Hajsafi, a poche ore dal match, con queste parole:

"Dobbiamo accettare che le condizioni nel nostro Paese non sono giuste. E le persone non sono felici. Noi siamo qui, ma questo non vuole dire che non dovremmo essere la loro voce. Quello che dobbiamo fare è farli divertire, dobbiamo lottare, dobbiamo fare del nostro meglio, fare gol e rappresentare con i risultati il popolo iraniano. Io spero che che le condizioni cambino verso le aspettative del popolo".