HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lazio » News
Cerca
Sondaggio TMW
Eriksen è il giocatore che serve all'Inter per lottare per lo Scudetto?
  Sì, ha l'esperienza ad alto livello che manca a Conte
  No, la Juve rimane troppo distante dalla squadra di Conte
  No, servirebbe un giocatore come Vidal per aiutare Conte

Di Canio: "Vi racconto la spinta all'arbitro e lo storico gesto di fair play" - VIDEO

06.12.2019 15:15 di Andrea Marchettini    per lalaziosiamonoi.it   articolo letto 211 volte

In occasione della presentazione del libro "Premier League" di Nicola Roggero presso il Circolo Canottieri Roma, Paolo Di Canio - che in Gran Bretagna ci ha passato diversi anni da calciatore - ha raccontato un paio di aneddoti divertenti su due indimenticabili episodi che lo hanno visto protagonista sia in negativo che in positivo durante la sua militanza in Premier: la spinta all'arbitro Paul Alcock durante un Arsenal - Sheffield e lo storico gesto di fair play in Everton - West Ham, quando sul risultato di 1-1 a pochi minuti dalla fine bloccò il pallone in posizione più che vantaggiosa perché il portiere avversario era a terra.

SPINTA ALL'ARBITRO: "Fu un errore, ora vi spiego perché. Patrick Vieira, che aveva giocato con me al Milan per 6 mesi, stava all'Arsenal e aveva appena avuto un contrasto con un mio compagno: io mi metto in mezzo per dividere. Poi mi arrivò una gomitata, io reagii e alla fine l'arbitro mi buttò fuori. Appena rientrato negli spogliatoi, tutti mi dicevano "Go back to Rome" ("Torna a Roma"). In tutto ciò venni a sapere che Nicola Roggero faceva la telecronaca e mi diede molto fastidio la spocchia con cui descrisse l'episodio. Ho pensato che l'avrei lasciato per terra appena lo vedevo, ma poi siamo diventati grandi amici".

GESTO FAIR PLAY: "Tutti quanti in quel momento mi acclamavano. C'erano tutte queste maglie blu che si congratulavano con me, è stato incredibile. Poi però a partita finita, arrivo per ultimo nello spogliatoio perché i giocatori dell'Everton mi avevanno fermato: entro ed erano tutti in silenzio. Mi guardavano tutti storto, mi scansavano, nessuno voleva parlarmi. Sono andato in doccia con la schiena parata, ma a un certo punto mi arriva un sacchetto di ghiaccio da Stuart Pearce (detto Psycho ndr) sulla guancia. Inizialmente gli ho chiesto se fosse pazzo, dopo qualche secondo ho realizzato che stesse facendo sul serio ed è scoppiato un casino. Una rissa come ai vecchi tempi".

CLICCA QUI PER VEDERE DI CANIO CHE RACCONTA LA SPINTA ALL'ARBITRO

CLICCA QUI PER VEDERE DI CANIO CHE RACCONTA IL GESTO DI FAIR PLAY


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lazio

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Lazio
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510