Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / lazio / News
PAGELLE Lazio - Milan: Guendouzi col cuore, Pellegrini errore fatale
sabato 2 marzo 2024, 07:20News
di Carlo Roscito
per Lalaziosiamonoi.it
fonte Carlo Roscito - Lalaziosiamonoi.it

PAGELLE Lazio - Milan: Guendouzi col cuore, Pellegrini errore fatale

PROVEDEL 6,5: Il primo squillo è sul sinistro di Pulisic, deviato alto. Dopo l'intervallo il Milan spara a salve centrale, sono parate semplici. Fino a quando non tira fuori il bazooka Lotfus Cheek: respinge pure quello. Il fuorigioco lo salva sull'autodeviazione di Gila. Si deve arrendere quando gliene arrivano tre di fila: la mano non basta sul tentativo di Okafor. 

MARUSIC 6: Sulla fascia di Leao, l'avversario più scomodo e veloce possibile. Difende di intelligenza, non potendo reggere il passo. La disattenzione è sull'autogol annullato: lì era stato sorpreso alle spalle. La rete rossonera arriva da lì, quando si aggiunge Theo che supera Guendouzi è impossibile resistere.

GILA 6,5: Meritava che glielo annullassero, quell'autogol: era stato preciso e coraggioso, la sfiga viene cancellata dalla fortuna per il fuorigioco di pochi centimetri. Aveva murato anche Giroud disperatamente. Da lui un'altra risposta di livello. 

ROMAGNOLI 6,5: Sono le serate in cui esce la leadership e pure un po' di dente avvelenato per come è finita con il Milan. 

PELLEGRINI 4: Cerca di limitare Pulisic senza dimenticarsi di spingere in sovrapposizione. Poi però si scorda che in un big match simile non possono essere commesse certe leggerezze: l'americano è scorretto, lui ingenuo e addormentato. Condiziona il resto della partita. 

GUENDOUZI 7: Sbaglia cross, più che altro sbaglia la scelta sull'azione più bella della Lazio: doveva servire Zaccagni all'indietro. Non sbaglia mai, però, l'atteggiamento arrembante. Crolla sulla folata di Theo che porta al gol di Okafor. Espulso perché fa la metà di quello che tutti i tifosi avrebbero fatto. Errori o meno, è emozionante vederlo guerrigliare. 

VECINO 7: Di cattiveria ed esperienza. Lotta, picchia e imposta, una bella prestazione al ritorno dall'inizio. Esce quando non ne ha più. 

Dal 77' CATALDI 6: Dentro per un quarto d'ora scarso, con il Milan in fase di spinta. 

LUIS ALBERTO 6,5: Primo tempo più che interessante, in cui mette giocate e voglia. Nel secondo tempo rimane solo la voglia fino al cambio forzato con la Lazio in dieci. 

Dal 60' HYSAJ 6: Si ritrova dentro all'improvviso, dalla parte del calciatore della discordia. Qualche buona giocata, di più non poteva.

FELIPE ANDERSON 5,5: Un peccato mortale quel pallone lasciato lì di sinistro, diventa un assist per Okafor: era sbilanciato, la tocca male e diventa fatale. Ci aveva provato anche con la Lazio in inferiorità.

CASTELLANOS 5,5: Un tiro da fuori, qualche pallone gestito bene, anche tanti altri in cui viene frenato sul nascere dai centrali del Milan. 

Dal 60' IMMOBILE 5,5: Con tutto il cuore possibile, mezzo voto in meno per quella doppia chance sprecata che forse avrebbe cambiato la serata. 

ZACCAGNI 6,5: Un mese e mezzo dopo la maglia da titolare addosso: l'alluce non fa più male, si vede in ogni scatto o cambio di direzione. Ora può cambiare marcia la Lazio.

Dal 66' ISAKSEN 6,5: Dentro nell'ultima mezzora con la Lazio in inferiorità, serve freschezza e qualcuno in grado di portarla nella metà campo rossonera. Pesca due volte Ciro, due volte non va bene. 

ALL. SARRI 6: La Lazio dimostra di essere viva, tiene testa al Milan anche in dieci. Ha la colpa di non cambiare subito Pellegrini, al di là dell'episodio poteva toglierlo prima come Pioli con tutti i suoi ammoniti. 

MILAN (4-2-3-1): Maignan 6; Florenzi 5,5 (Calabria 6), Kjaer 6 (Tomori 6), Gabbia 6 (Thiaw 6), Theo Hernandez 6,5; Adli 6, Bennacer 6 (Reijnders 6); Pulisic 3, Loftus-Cheek 5,5, Leao 6; Giroud 5,5. All.: Pioli 6. 

Pubblicato l'1/03 alle 22.50