HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » lazio » Serie A
Cerca
Sondaggio TMW
Juve immobile sul mercato: è la decisione corretta?
  Si, questa squadra non ha bisogno di rinforzi adesso
  No, alla Juventus sarebbe servito un altro terzino
  No, bisognava portare subito Kulusevski a Torino
  No, il club forzi la mano per lo scambio Rakitic-Bernardeschi

Juve, sette giorni dopo: tre punti con la Lazio per tornare al primo posto

07.12.2019 07:00 di Giovanni Albanese    articolo letto 3602 volte
Fonte: inviato a Torino
Juve, sette giorni dopo: tre punti con la Lazio per tornare al primo posto
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Contro la Lazio è palesemente una partita difficile. Maurizio Sarri non nasconde le paure di una trasferta insidiosa, che giunge dopo il pareggio rocambolesco contro il Sassuolo. Sette giorni dopo quel mezzo passo falso che è costato il primato in classifica, c’è nuovamente la possibilità di sorpasso, dopo che l’Inter ieri sera non è andata oltre lo 0-0 con la Roma a San Siro.

“Nelle gare post Champions ci può essere un calo di energie nel riapprocciarsi al campionato, magari solo a livello inconscio, ma è solo un'ipotesi – ammette Sarri, che poi rilancia in vista del match di questa sera -. Vedendo gli allenamenti in settimana sono fiducioso, poi comunque è il campo che risponde come sempre”.

Senza Douglas Costa, l’ipotesi 4-3-3 non è percorribile. Un po’ come quella del tridente Ronaldo-Dybala-Higuain. Piuttosto, senza Ramsey, sembrerebbe quasi obbligata la scelta sulla trequarti di Bernardeschi, che riesce a rendere meglio lontano dall’Allianz Stadium in questo momento della stagione. Mentre la Joya appare più in forma rispetto al Pipita, accanto a CR7.

In tal senso, avvisa Sarri: “Non puoi chiedere a Dybala di venire a prendere palla vicino ai centrocampisti perché gli toglieresti tanti pregi che riesce a tirar fuori in queste situazioni, e non puoi chiedere a Ronaldo non partire troppo decentrato perché ha costruito gran parte della sua carriera su questo aspetto. Bisogna venire incontro alle loro caratteristiche e adottare degli accorgimenti per cercare di riempire l'area e tutti gli spazi”.

Insomma contro la Lazio, all’Olimpico, sarà una sfida tanto insidiosa quanto interessante, che metterà di fronte ai bianconeri una delle squadre più brillanti d’Europa negli ultimi venticinque metri. “Ci sarà da reggere il loro impatto violento, poi venire fuori e prendere in mano la partita cercando di non rimanere vicini alla nostra area di rigore” spiega Sarri. E infine: riappropriarsi del primo posto in classifica.

TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Lazio

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale Lazio
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510