Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
Gazzetta - Milan, Gattuso alla Conte: la conferma di Rino non è poi così impossibileTUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
martedì 23 gennaio 2018, 08:00Primo Piano
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

Gazzetta - Milan, Gattuso alla Conte: la conferma di Rino non è poi così impossibile

C’è voluta qualche settimana, ma piano piano il cambio in panchina sta dando i propri frutti: nelle ultime partite, infatti, il Milan ha iniziato a mettere in mostra alcuni segnali positivi che fanno ben sperare per il futuro. Il merito è certamente del lavoro di Gennaro Gattuso, che ha portato un gioco nuovo, uno spirito di gruppo diverso e una condizione fisica decisamente migliore. Lo riferisce questa mattina La Gazzetta dello Sport, che spiega che ora la società di via Aldo Rossi non esclude la possibilità che l’allenatore del prossimo anno possa essere ancora Rino.

PIU’ CHANCE - In molti, quando Gattuso ha preso il posto di Vincenzo Montella sulla panchina milanista, erano convinti che fosse solo un traghettatore fino al termine della stagione e invece oggi Ringhio ha molte più chance di qualche settimana fa di essere confermato al suo posto anche nella stagione 2018-2019. Non c’è nessuna certezza, ma se da qui a fine maggio dovesse ottenere risultati importanti, la conferma non sarebbe un’utopia.

COME CONTE - Secondo la Rosea, Gattuso potrebbe ripercorrere le tappe di un altro ex centrocampista che poi ha avuto successo anche da allenatore, cioè Antonio Conte. Tra i due ci sono diversi punti in comune, in particolare l’intensità degli allenamenti e la capacità di rapportarsi al gruppo. Il club rossonero resta in attesa di vedere come andrà la seconda parte della stagione, ma l’idea di confermare Gattuso anche per il prossimo anno non è più così campata per aria.