HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » milan » L\'editoriale
Cerca
Sondaggio TMW
A quanto deve vendere l'Inter Icardi?
  A 110 milioni, il valore della clausola
  Dopo l'ultima stagione, vale 70/80 milioni
  Il valore è crollato, basta un'offerta da 50 milioni

Boban non viene per svernare. Giampaolo e quei punti in più. Krunic: il paragone con Rijkaard...

15.06.2019 00:00 di Mauro Suma    per milannews.it   articolo letto 1361 volte
Boban non viene per svernare. Giampaolo e quei punti in più. Krunic: il paragone con Rijkaard...

Zvonimir Boban non ha lasciato i piani alti del calcio mondiale, per venire a fare l'Udinese o la Sampdoria. Con tutto il rispetto per l'Udinese che è stata di Zico e ha fatto la Champions League e della Sampdoria che è stata campione d'Italia e vice d'Europa. Chi conosce Zvonimir Boban, sa perfettamente che c'è una sola squadra al mondo a cui non fa, non ha fatto e non farà sconti: il Milan. O è vero Milan oppure Boban lo critica nel migliore dei casi. Nella peggiore, non lascia certo una Fifa che al momento di salutarlo lo considera una "grave perdita". Il gruppo dirigenziale e tecnico che nasce quest'anno all'inizio dell'estate, non nasce di corsa e nemmeno per tappare buchi. Così come è stato preparato l'addio di Leo e così come era atteso l'addio di Gattuso, proprietà e management hanno avuto il tempo e la lucidità per meditare e scegliere. Altro che stallo, nasce un Milan più pensato e più affiatato. Senza pregressi e senza affanni. La testa di Zvone è sgombra, non ha conti da regolare e nemmeno cavalli bianchi su cui montare. Ha voglia e cattiveria, ha energia e fame. Quello che serve, ora o mai più. A coinvolgerlo Paolo Maldini che non si è presentato da solo come la panacea, ma ha costruito il gruppo per essere annunciato insieme al gruppo. 

Del quale gruppo farà parte evidentemente anche l'allenatore, Marco Giampaolo. Dice: non ha vinto niente e viene dalla Sampdoria. Ci sono grandi dirigenti e grandi Ct che vengono dalla Sampdoria, non è certo una vergogna. Ci è venuta poi in soccorso una statistica pubblicata su Derbyderbyderby.it dal nostro amatissimo caro avvocato Max Bambara, grande rossonero. E' presto spiegata: dei 19 allenatori che hanno vinto almeno un trofeo con il Milan, in 18 prima del Milan non avevano mai vinto nulla. Solo Lajos Czeizler aveva vinto 5 campionati svedesi. Tutti gli altri hanno vinto il loro primo trofeo in rossonero. Non sappiamo se e cosa vincerà Marco Giampaolo, ma sappiamo che anche se il concetto non piace (e lo motiva) al buon Luca Serafini dall'anca nuova nuova, anche il quarto posto oggi è un trofeo. Perchè ti fa crescere, ti sviluppa, ti porta economicamente e sportivamente un gradino sempre sopra la media. E abbiamo visto che negli ultimi anni Giampaolo ha portato qualche punto in più in dotazione di suo rispetto al valore di base della propria squadra. Se si ripetesse al Milan, fare qualche punto in più significherebbe Champions League.

Giampaolo ad Empoli ha avuto Krunic. Insieme a Zielinski, a Mario Rui, a Saponara. In particolare i primi due, gente da primi posti nel campionato italiano, gente da Champions League. Ma se Krunic ad aprile 2019 era la stellina che faceva litigare Juventus e Napoli, come si notava proprio ieri sempre con Luca,  improvvisamente, un mese e mezzo dopo, è diventato un trentenne prelevato da una squadra retrocessa. Ma come, dirà il tifoso rossonero, non ha 25 anni? Lascia stare, ad ottobre ne farà 26 e ne mancano solo 4 alla trentina. Sullo striscione di qualche curva, abbiamo letto che Krunic contraddice la filosofia degli Under 23 del Milan e per questo un tre-quattro anni in più di età, per punizione, dobbiamo darglieli...Krunic è esattamente il prototipo del giocatore che viene contestato ai grandi club: vi appesantite i bilanci perchè non prendete i giocatori al momento giusto, ma solo quando costano tanto...Tu poi vai su Krunic prendi un giovane, potenzialmente di energia e di spunto, di fame e di energia, lo paghi molto poco, ma non va bene lo stesso. Ti additano alla Uefa e ti gufano in maniera goffa e volgare perchè tu venga squalificato per i bilanci, ma se non ti appesantisci i bilanci con i 24 milioni per l'ex empolese che gioca nella Fiorentina e ne paghi 8 prima che vada alla Fiorentina, te ne dicono di ogni. Abbiamo anche sentito che rispetto all'epoca in cui il Milan prendeva Rijkaard, Krunic è un passo indietro. Luca pensaci tu...grazie...


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Altre notizie Milan

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510