Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / milan / News
Corriere di Milano - Nuovo stadio, la roadmap del dibattito pubblico: 10 incontri in 40 giorniTUTTOmercatoWEB.com
giovedì 4 agosto 2022, 12:41News
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

Corriere di Milano - Nuovo stadio, la roadmap del dibattito pubblico: 10 incontri in 40 giorni

In merito alla questione del nuovo stadio di Milan e Inter, l'edizione odierna del Corriere di Milano riporta oggi la roadmap del dibattito pubblico, coordinato da Andrea Pillon di Avventura Urbana srl. Ci saranno dieci incontri in 40 giorni (con la cittadinanza e con i tecnici), a cui seguirà una relazione finale da consegnare al Comune e alle squadre che avranno a loro volta altri due mesi per validarla. Per l’avvio del dibattito, che si aprirà a metà settembre, serve tuttavia il dossier delle società adattato alle modifiche richieste a novembre dal Comune di Milano: questi documenti, che sono in arrivo, dovranno poi essere verificati da Palazzo Marino e poi verranno inviati alla Commissione nazionale di dibattito pubblico al ministero delle Infrastrutture. Sarà poi la commissione a dare il via libera all'inizio del dibattito pubblico. 

Come riporta sempre il Corriere di Milano, per quanto riguarda i primi cinque incontri, che saranno aperti ai milanesi, i temi saranno i seguenti: nel primo ci sarà la presentazione del dossier consegnato dalle squadre, il secondo sarà incentrato sulla fattibilità economica dell’intero progetto; il terzo sulle ragioni dell’opera; il quarto sulle ricadute sociali sui quartieri e la città in generale; il quinto, infine, affronterà i temi ambientali.