Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / milan / Editoriale
Va rinnovato a tutti i costi. Serve una notte da grande Milan. E’ arrivato il momentoTUTTOmercatoWEB.com
martedì 4 ottobre 2022, 00:00Editoriale
di Antonio Vitiello
per Milannews.it

Va rinnovato a tutti i costi. Serve una notte da grande Milan. E’ arrivato il momento

La lista degli assenti per Londra è davvero impressionante. Tra infortunati e giocatori non convocabili per Champions i rossoneri sbarcheranno a Londra con un gruppo ridottissimo, eppure nessuno vuole piangersi addosso. Mister Pioli non vuole alibi, non è il tipo di allenatore che si lamenta e che cerca giustificazioni. Per lui contano i presenti e non chi mancherà, tutti dovranno dare qualcosa in più per la super sfida di domani sera allo Stamford Bridge, dovrà essere una notte da grande Milan. In questi anni il lavoro del club è stato fatto per arrivare a sfide come questa, partite che regalano enormi emozioni ai tifosi. E anche se a Londra non ci saranno giocatori fondamentali come Maignan e Theo Hernandez, oppure capitan Calabria, Kjaer, Saelemaekers, Florenzi, Messias, Ibrahimovic, i rossoneri daranno sempre tutto, perché fa parte dell’identità di questo gruppo.

Domanda per tutti: da quanto tempo il Milan non aveva un giocatore come Leao? Forte, determinante, potente atleticamente e tecnicamente. Esplosivo e decisivo in ogni partita che gioca. Un ragazzo con queste qualità va trattenuto e rinnovato ad ogni costo. Quattro gol e quattro assist in sette partite di campionato, altri due assist in altrettante sfide di Champions, oltre alla sensazione che quando prende palla lui qualcosa può sempre inventare. Leao va custodito e blindato, perché ce ne sono pochi come lui. Se poi arriveranno offerte da capogiro oltre 120-130 milioni allora è normale valutarle, ma il primo pensiero deve essere quello di tenerlo in rosa. Il danno più grosso sarebbe addirittura perderlo a zero come già successo con altri giocatori in passato, ma questa condizione bisogna completamente escluderla, prima possibile. O rinnovo (e sarebbe la mossa più giusta), o vendita con un guadagno elevatissimo in modo da rinforzare lo stesso reparto (o addirittura più di uno) con giocatori di caratura internazionale. Nei prossimi mesi sapremo, ma il club non ha bisogno di cedere e si farà di tutto per trattenere un talento puro e cristallino come Leao.

Il rientro di Origi è una notizia importante. Praticamente il Milan non lo ha mai avuto e se cominciasse ad ingranare potrebbe essere davvero l’arma in più per questo finale di 2022. Il belga, Giroud e Theo Hernandez sono gli unici  nell’attuale rosa di Pioli che in carriera hanno già vinto la Champions. Elemento di esperienza internazionale che però a causa di questa infiammazione al tendine non è riuscito ancora ad esprimersi al Milan. Se Origi entra in forma può davvero essere determinante per i rossoneri. La speranza a Milanello è che il momento sia finalmente arrivato.