Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
LIVE MN - Pioli: "Campionato chiuso per il primo posto. Tomori convocato. Ecco perchè domenica ho messo Adli e non Reijnders"
giovedì 29 febbraio 2024, 14:18Primo Piano
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

LIVE MN - Pioli: "Campionato chiuso per il primo posto. Tomori convocato. Ecco perchè domenica ho messo Adli e non Reijnders"

Amici e amiche di Milannews.it, benvenuti a Milanello dove tra poco andrà in scena la conferenza stampa di Stefano Pioli alla vigilia della gara di campionato in casa della Lazio. Grazie al nostro consueto live testuale potrete leggere tutte le dichiarazioni del tecnico rossonero. Restate con noi!!!

Che settimana è stata?

"Vogliamo rimettere in campo la prestazione di domenica, ottenendo però un risultato diverso". 

Ha parlato con Leao dopo la grande partita contro l'Atalanta?

"Mi ha detto che stava bene. Gli ho detto di sentirsi sempre bene". 

Che partita sarà domani?

"La Lazio ha grande qualità che arriva da una sconfitta. Saranno motivati, giocano bene, ma possiamo metterli in difficoltà giocando con intensità". 

Il campionato è chiuso?

"Per il primo posto credo di sì. L'Inter sta facendo un campionato incredibile e hanno avuto un calendario difficile, in cui le hanno vinto tutte: superando quel percorso in modo così netto credo sia finita".

L'Inter potrebbe vincere lo scudetto nel derby...

"Siete fenomeni a far perdere energia per cose lontane. Al 21 aprile manca ancora tanto tempo. Noi dobbiamo pensare solo a domani. Alla sosta tireremo le somme".

Come mai non avete vinto con l'Atalanta?

"Abbiamo analizzato le cose positive e anche quelle situazioni che non ci hanno permesso di vincere. Perché non abbiamo vinto? Non siamo riusciti a segnare un gol in più e ne abbiamo avuto le possibilità".

Quota Champions?

"Allegri è bravo in queste cose e ha detto che ci vogliono 70 punti. La strada è ancora lunga".

State studiano lo Slavia Praga?

"Sì, ma pensiamo solo alla Lazio. Non c'è bisogno di far riposare qualcuno in vista di giovedì, c'è ancora tempo. Abbiamo recuperato tanti giocatori. Tra poco si giocherà molto e abbiamo bisogno di tutti". 

Lei viene spesso criticato sui social anche se si gioca bene...

"Non sono sui social. Le critiche ci sono e ci saranno sempre. Noi abbiamo ancora obiettivi importanti, sono concentrato per queste cose. Sono felice e orgoglioso di allenare qui, secondo me stiamo facendo un buonissimo lavoro".

A chi paragoni l'Inter di quest'anno?

"Il Napoli l'anno scorso ha fatto numeri incredibili e lo sta facendo anche l'Inter. Ha perso solo una volta, sta facendo un campionato sopra le righe".

 C'è un problema arbitrale per il Milan?

"No. Gli arbitri stanno cercando di fare il meglio possibile, non c'è malafede nei nostri confronti. In alcuni episodi c'è fortuna, in altri no".

Dovete fare meglio in trasferta?

"Sì dobbiamo migliorare i nostri numeri in trasferta. Noi cerchiamo sempre di fare la partita e dovremo farlo anche domani contro un avversario di qualità. Servirà attenzione e continuità". 

Spalletti le ha fatto complimenti importanti...

"Sono sempre stato d'accordo con lui (sorride, ndr). Fa sempre piacere ricevere complimenti da altri allenatori. Ci siamo sentiti un paio di settimane fa per sapere il programma degli allenamenti, ma non è riuscito a passare. E' un collega che allena meritatamente la Nazionale". 

Florenzi la sta mettendo in difficoltà?

"Calabria sta bene. Le prestazioni di Florenzi sono importanti. Chi giocherà farà bene, e chi non giocherà sarà pronto ad entrare". 

Come sta Reijnders?

"Per me è un grande giocatore. Contro l'Atalanta ho scelto Adli per le posizioni che prende in fase difensiva. Ieri Reijnders non si è allenato per la nascita del figlio. Gli faccio gli auguri". 

Leao cresciuto tanto fuori dal campo?

"La sua crescita è esponenziale nei rapporti con la squadra e con i lavoro. Ai giocatori di 18-19 anni vengono chieste tante cose e devi maturare velocemente, ma poi ognuno ha il suo percorso".

Ha ricordato il 4-0 dell'anno scorso alla squadra?

"Non c'è bisogno di ricordarlo, sono cose che rimangono dentro".

Tomori convocato?

"Sì".

I tifosi si lamentano dei buchi in mezzo al campo e di questo presunto 5-0-5.

"Si attacca e si difende in 11. È chiaro che poi diventa 5-0-5, diventa un 7-0-3, un 6-0-4. È comunque sbagliato. È come dire “non so allenare”. E quindi… Secondo voi si prepara la partita con un 5-0-5? È solamente una delle accuse, no? E allora… (ride, ndr)”.

Che partita sarà domani?

"Tutte e due le squadre proveranno a fare la partita con principi diversi. Noi abbiamo la qualità per farli correre e provare a creare superiorità numerica in alcune zone di campo". 

Domani chi marcherà Luis Alberto?

"Contro la Lazio si gioca contro un centrocampo forte e di qualità. I duelli in quella zona di campo saranno importanti". 

Giocare bene e non vincere come contro l'Atalanta. Cosa fare?

"C'è da sottolineare le cose positive e capire perchè non abbiamo vinto. Giocando così si hanno più chance di vincere". 

- Finisce così la conferenza stampa di Stefano Pioli prima della Lazio.