Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Primo Piano
Gazzetta - La strana stagione di Gabbia: dalla cessione in estate al ritorno a gennaio e alla titolaritàTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
giovedì 29 febbraio 2024, 10:00Primo Piano
di Enrico Ferrazzi
per Milannews.it

Gazzetta - La strana stagione di Gabbia: dalla cessione in estate al ritorno a gennaio e alla titolarità

Dopo alcune stagioni in cui ha visto poco il campo, la scorsa estate Matteo Gabbia ha deciso di andare in prestito al Villarreal per avere la possibilità di giocare con continuità. In Spagna le cose stavano andando bene, ma a gennaio il club di via Aldo Rossi, alle prese con l'emergenza infortuni in difesa, ha deciso di riportarlo a Milanello: da quel giorno, il centrale italiano le ha giocate tutte ed è diventato un titolarissimo del Milan. 

INSOSTITUIBILE - Come riferisce stamattina La Gazzetta dello Sport, prima di andare in prestito al Villarreal, Gabbia aveva davanti a sé Thiaw, Tomori, Kalulu e Kjaer, oggi invece è il vero insostituibile della retroguardia milanista: l'altro centrale cambia (Kjaer o Thiaw nelle ultime settimane), Matteo resta invece sempre al suo posto (sarà titolare anche domani a Roma contro la Lazio). Per fortuna l'emergenza infortuni è terminata: Kalulu è tornato in panchina contro l'Atalanta, mentre Tomori dovrebbe tornare tra i convocati di Stefano Pioli per la trasferta di domani sul campo della Lazio. 

PIÙ SICURO - Ma strappare il posto in campo a questo Gabbia non sarà affatto facile: dal ritorno a Milano, il prodotto del settore giovanile rossonero è un giocatore molto più sicuro nei suoi mezzi e lo si vede anche dalle sue prestazioni in campo che sono per ora praticamente perfette. Pioli gli sta dando giustamente fiducia e rubargli il posto sarà davvero complicato per tutti gli altri centrali del Milan.