Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / News
Capello: "Pioli sa che contano i risultati. Oscurato da Ibra? Zlatan è da tempo al seguito"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 2 marzo 2024, 11:00News
di Francesco Finulli
per Milannews.it

Capello: "Pioli sa che contano i risultati. Oscurato da Ibra? Zlatan è da tempo al seguito"

Fabio Capello, ex giocatore e allenatore del Milan, questa mattina è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport per esprimere il suo parere sulle frasi di Gerry Cardinale di un paio di giorni fa che hanno investito di un ruolo importante Ibrahimovic e hanno gettato qualche interrogativo su quello che succederà a livello sportivo nel futuro del Milan. In particolare in molti hanno visto nelle parole di Cardinale un vole mettere Pioli in discussione, questo il parere di Capello: "Non so se ne sarà felice ma Stefano sa meglio di tutti che al di là delle parole o dei ruoli, questo mestiere è fatto di risultati. Vanno ascoltate le parole di chi comanda, ovvio, ma alla fine più di tutto valgono le vittorie sul campo. A fine stagione si guarderà soltanto alla classifica e ai risultati nelle coppe, il resto sono filosofie"

Poi Capello ha aggiunto sul fatto che Pioli possa essere oscurato da Ibra: "Da questo punto di vista Zlatan è ormai da qualche tempo al seguito della squadra. E comunque con Maldini e Massara succedeva lo stesso, facevano parte della squadra e Pioli poteva usufruire della loro esperienza. Ibra non parlerà al posto dell’allenatore, non si permetterebbe mai di farlo. Ripeto, è un ragazzo intelligente che sa come comportarsi. Saprà gestire il potere che gli è stato dato. Il contrario vorrebbe dire delegittimare completamente l’allenatore. Qualora succedesse i giocatori avvertirebbero subito la mancanza della leadership che spetta a Pioli. Ma so che non succederà"