Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Calcio femminile
Verso Euro 2025 - La nobile decaduta Norvegia: Hegerberg sulla strada dell'ItaliaTUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
martedì 5 marzo 2024, 15:34Calcio femminile
di Tommaso Maschio

Verso Euro 2025 - La nobile decaduta Norvegia: Hegerberg sulla strada dell'Italia

Sono lontani gli anni ‘90 per la Norvegia che dopo essere stata a lungo ai vertici mondiali con quattro finali europee – di cui due vinte – fra l’87 e il ‘93, un titolo Mondiale nel ‘95 e un bronzo e un oro ai Giochi Olimpici del ‘96 e del 2000. Da allora è arrivato un altro quarto posto mondiale nel 2007 che rappresenta l’ultimo apice della squadra scandinava che comunque ha sempre superato la fase a gironi tranne che nel 2011. Agli Europei invece le ultime esperienze sono state negative con due eliminazioni alla fase a gironi dopo il secondo posto del 2013 che è stato l’ultimo acuto a livello internazionale. Nell’ultima Women’s Nations League invece ha chiuso al terzo posto dietro Francia e Austria salvandosi poi dalla retrocessione superando agilmente la Croazia. Si tratta comunque di una squadra solida, molto fisica e dotata di calciatrici di livello assoluto specialmente nel reparto offensivo.

Il Modulo - Sono due i sistemi che il ct Grainger alterna: 4-3-3 e 4-2-3-1. Ma in entrambi la certezza è Hegerberg come riferimento centrale. A supporto si giocano la maglia Reiten, Bizet e Blakstad e l’emergente Terland. In mezzo al campo Engen e Boe Risa sono le due centrali in caso di doppio play, altrimenti con la linea a tre al fianco della calciatrice del Barça potrebbero agire Reiten e Leonhardsen-Maanum. In difesa Harviken affiancherà Mjelde in mezzo, mentre Bjelde e Hansen sono le favorite sulle corsie esterne con Mikalsen titolare fra i pali.

Formazione tipo - (4-2-3-1): Mikalsen; Bjelde, Mjelde, Harviken, Hansen; Engen, Boe Risa; Graham Hansen, Terland, Celin; Hegergberg


La Stella - Ovviamente non si può prescindere da Ada Hegerberg, primo Pallone d’Oro della storia e bomber del Lione a lungo dominatore in Europa. Attaccante letale, che agisce su tutto il fronte d’attacco e sa dialogare con le compagne di squadra rivestendo anche il ruolo di assist women. Con 43 reti in 76 presenze è attualmente nona fra le migliori marcatrici di tutti i tempi della Norvegia.

Chi gioca in Italia - Oltre alla già citata Anja Sonstevold della Roma, nella formazione scandinava milita anche l'altra romanista Emilie Haavi, una delle calciatrici più incisive della squadra di Spugna anche se in questa stagione è stata meno concreta in fase di finalizzazione (3 gol), vestendo invece i panni dell’assist women (7 quelli sfornati nella stagione regolare). Le due però mancano da qualche tempo nel giro della Nazionale e bisognerà capire se la nuova ct vorrà contare su di loro o meno.