Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / milan / Serie A
Chiesa: "Ci serva da lezione: nel finale rischiato il pareggio. Spagna? Sarà battaglia"TUTTO mercato WEB
domenica 16 giugno 2024, 00:08Serie A
di Raimondo De Magistris
fonte Dal nostro inviato al BVB Stadion di Dortmund

Chiesa: "Ci serva da lezione: nel finale rischiato il pareggio. Spagna? Sarà battaglia"

23.58 - In conferenza stampa c'è l'attaccante della Nazionale Federico Chiesa, premiato come MVP di Italia-Albania: "L'errore iniziale è stato negativo, però siamo riusciti a ribaltarlo subito. C'è stata una grande prestazione di squadra perché insieme, da squadra, l'abbiamo subito ribaltata. L'Albania ha fatto una gara tosta, equilibrata, nel finale poteva pareggiare, anche se il pareggio sarebbe stato un risultato sbagliato. Ci servirà da lezione per le prossime partite".

Ci sono punti in comune col gruppo di tre anni fa?
"Sì, ora come allora siamo un gruppo forte e coeso. Stasera l'abbiamo dimostrato: prendere un gol dopo pochi secondi non è facile e invece abbiamo dimostrato di avere in squadra grandissimi giocatori, dei top player. L'abbiamo ribaltata e abbiamo ottenuto un meritato successo".

Cosa vi dice Spalletti durante la partita per stimolarvi?
"Lui vuole da tutti il massimo rendimento. Il mister dà sempre consigli, era difficile sentirlo oggi dall'altro lato del campo. E' stato bellissimo giocare dinanzi a questo pubblico, anche se gli italiani erano di meno. E' bello anche giocare fuori casa e non credo abbia influito sul primo gol".


TMW - Che Chiesa è arrivato a questo Europeo e quanto è diverso rispetto a quello di tre anni fa?
"Io penso che l'evoluzione del giocatore si veda in campo, devo dimostrare tantissimo. Quell'Europeo porta dolci ricordi, speriamo di restare in questa manifestazione il più a lungo possibile. La continuità in campo, l'esser sempre presente, fa la differenza. Sul ruolo il mister mi ha chiesto di giocare a destra e io sono stato molto felice".

Ora ci sarà la Spagna
"E' una grande nazionale, ma noi non saremo da meno. Scenderemo in campo con la voglia di battagliare: è vero il possesso palla, ma il mister vuole giocatori tosti perché in campo c'è bisogna anche di questo".

00.06 - Conclusa la conferenza stampa.