Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / milan / Serie A
Zazzaroni sullo scontro tra presidente e AD di Lega Serie A: "Soliti litigi e nuovi Casini"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Lorenzo Marucci
mercoledì 22 giugno 2022, 10:21Serie A
di Ivan Cardia

Zazzaroni sullo scontro tra presidente e AD di Lega Serie A: "Soliti litigi e nuovi Casini"

"Soliti ligiti e nuovi Casini". Così, sulle pagine del Corriere dello Sport, il direttore Ivan Zazzaroni commenta lo scontro istituzionale in atto nel calcio italiano: "Alcuni passaggi dell’intervista rilasciata lunedì dal presidente della Lega calcio alla Gazzetta mi hanno colpito, in parte stupito, ma anche divertito. [...] Poche ore dopo aver pronunciato parole al miele, Casini è stato protagonista di una delle più feroci litigate consumatesi in Lega, ancorché in remoto: avversario, l’amministratore delegato Luigi De Siervo. Motivo del contendere, le offerte per i diritti televisivi Mena (sta per Medio Oriente e Nord Africa). Chi ha avuto la sfortuna di assistervi ha visto ridurre a barzelletta gli indimenticabili scazzi tra Andrea Agnelli e Joe Barone, Preziosi e Campoccia, Lotito e gli oppositori e le intemerate verbali di Aurelio De Laurentiis".

Nell'editoriale, che potete leggere in versione integrale sul quotidiano in edicola oggi, Zazzaroni ricostruisce la vicenda che ha portato alla lite fra presidente e AD di Lega Serie A, dovuta alle trattative sui diritti TV nell'area Mena. Si parte dai rapporti con il Qatar e con BeIN, quasi monopolista in quella zona geografica, che dal 2018 - dopo l'accordo fra la lega calcio e l'Arabia Saudita - ha deciso di non trasmettere la Serie A, relegandola nell'ombra mediatica. "Dopo 18 mesi di scouting - torna a scrivere Zazzaroni - l’ad De Siervo è riuscito a costruire un’offerta seria con Abu Dhabi Media e la piattaforma OTT americana Starzplay, l’ultimo player non assoggettato alla volontà del Qatar. [...] Nell’ultima settimana - questa la versione dei deserviani - Casini, in barba alle prerogative dello statuto, avrebbe “aiutato” proprio il Qatar a presentare un’offerta equivalente in termini economici ma peggiorativo nelle altre condizioni essenziali. [...] L’ad, titolare delle trattative, ha così accusato il presidente di aver fatto una scena a effetto tirando fuori l’offerta in assemblea senza condividerla con nessuno della Lega".