Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Calcio estero
Rebus Mendy: Ancelotti lo vuole, il Real Madrid non gli rinnova il contratto. E ci pensano le bigTUTTO mercato WEB
© foto di Federico Titone/BernabeuDigital.com
domenica 21 aprile 2024, 16:19Calcio estero
di Pierpaolo Matrone

Rebus Mendy: Ancelotti lo vuole, il Real Madrid non gli rinnova il contratto. E ci pensano le big

Quale futuro per Ferland Mendy? Il terzino del Real Madrid ha il contratto in scadenza nel 2025 e per ora non è arrivata alcuna offerta per prolungarlo di qualche anno, così ora si sta guardando intorno. L'ex Olympique Lione è uno di quei giocatori che ha parecchio mercato in giro per l'Europa: stando a quanto riferito da L'Equipe, in Inghilterra piace a Liverpool, Arsenal e Newcastle, in Italia stuzzica il palato del Napoli, in Germania è nella lista del Bayern Monaco.

Di questi cinque, Newcastle e Napoli hanno meno possibilità di prenderlo poiché tutto lascia pensare che né l'una né l'altra squadra giocherà in Champions League, condizione essenziale che il difensore francese si sarebbe posto. Anche così, i contatti con l'ambiente circostante sarebbero stati mantenuti, come nel caso di Arsenal, Liverpool e Bayern. I bavaresi potrebbero valutare anche uno scambio con Alphonso Davies, da mesi nell'agenda del Real Madrid.


Il quotidiano francese sottolinea inoltre che Mendy, a 28 anni, è un giocatore che genera discrepanze tra la panchina e i vertici del Real Madrid. Ancelotti lo considera un giocatore molto importante visto il suo apporto in fase difensiva, ma la dirigenza è stato riluttante a rinnovargli il contratto, sottolineando la sua tendenza agli infortuni. Il suo contratto scade nel 2025, ma l'insistenza del tecnico italiano potrebbe aiutarlo a ricevere presto un'offerta di rinnovo.