Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliariempolifiorentinafrosinonegenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasassuolotorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginasampdoriaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Biasin avvisa il Napoli: "L'Inter a Torino ha ragionato, domani sarà diverso: rischierà!"TUTTO mercato WEB
© foto di Federico De Luca
sabato 2 dicembre 2023, 13:15Le Interviste
di Redazione Tutto Napoli.net
per Tuttonapoli.net

Biasin avvisa il Napoli: "L'Inter a Torino ha ragionato, domani sarà diverso: rischierà!"

Nel suo editoriale per l'Interista, sito di riferimento dei tifosi nerazzurri, il giornalista Fabrizio Biasin ha parlato della trasferta di Napoli

Nel suo editoriale per l'Interista, sito di riferimento dei tifosi nerazzurri, il giornalista Fabrizio Biasin ha parlato della trasferta di Napoli: 

"Domani è in programma un altro partitone. Sarà molto diverso da quello dell’Allianz Stadium. A Torino la squadra ha preferito “ragionare”, ha fatto i suoi calcoli e si è presa un punto pur sapendo che con un po’ di sfacciataggine in più si poteva pure puntare al bersaglio grosso. Ma è anche vero che il rischio era di prenderla in saccoccia e allora meglio fare un passo indietro, ché la Serie A non sono “i cento metri”, sono “la maratona”. Ecco, anche da questo punto di vista allenatore e squadra sono parsi più maturi. 

Al Maradona, vi dicevo, sarà un’altra storia. Almeno per come la vede il sottoscritto. Le fasi offensive faranno la differenza, l’Inter, forse, rischierà qualcosa in più ben sapendo che avrà modo di “offendere” di più. Speriamo di divertirci, in fondo non è più un’eccezione. Ps. A gennaio l’Inter farà pochissime cose. L’attacco, per dire, non verrà toccato. Si è parlato tanto di Taremi ma l’iraniano, al limite, arriverà a giugno. Il club nerazzurro – piaccia o non piaccia – si fida del suo quartetto".