Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Ex ag. Cavani: "Conte vecchia idea di ADL, ma il presidente ha trattato anche Gasperini"TUTTO mercato WEB
venerdì 21 giugno 2024, 22:20Le Interviste
di Antonio Noto
per Tuttonapoli.net

Ex ag. Cavani: "Conte vecchia idea di ADL, ma il presidente ha trattato anche Gasperini"

A '1 Football Club' su 1 Station Radio, è intervenuto Claudio Anellucci, agente FIFA ed ex procuratore di Edinson Cavani. 

A '1 Football Club' su 1 Station Radio, è intervenuto Claudio Anellucci, agente FIFA ed ex procuratore di Edinson Cavani. 

Quanto incide l'Europeo sulle valutazioni dei calciatori? "Queste manifestazioni sono fuorvianti, perché troppo veloci e se un calciatore incappa in due giornate sfortunate la sua valutazione crolla. Non può e non deve essere un termometro per il mercato, i calciatori si valutano su periodi ben più lunghi. Se dovessimo giudicare gli azzurri visti ieri, sarebbero tutti dei brocchi, ma queste valutazioni non vanno fatte perché non in linea col reale valore. Gli affari del calciomercato estivo si pianificano a gennaio, massimo febbraio. L'Europeo è una competizione divertente e spettacolare da vedere, ma non dovrebbe incidere sul valore dei calciatori".

La trattativa Napoli-Conte quando è nata? Ed anche gli acquisti sono stati programmati? "Le valutazioni di De Laurentiis sono state sicuramente lunghe, ma non possiamo negare che abbia trattato anche Gasperini, tant'è vero che il mister fece quella dichiarazione sulla moglie e l'amante di cui essere invaghiti, palesemente riferendosi al Napoli. Conte è una idea vecchia che ha trovato le migliori condizioni per concretizzarsi dopo una annata sciagurata per i partenopei".

Lamine Yamal si sta mettendo in grande mostra... "Lui è un fenomeno già consolidato, nonostante la giovanissima età. Gli addetti ai lavori lo conoscono da anni. Di certo non sarà l'Europe a metterlo in mostra, e non credo sarà possibile portarlo via con una offerta monstre: il Barcellona non ragiona così, bensì punta a fare dei propri giovani un emblema del successo".

Perché i nostri giovani fanno fatica ad emergere? "Se guardiamo, ad esempio, il Barcellona che porta in Europa i 2005, mentre da noi li mandiamo in Serie D o, peggio ancora, in Primavera, ci rendiamo conto che la gestione dei nostri giovani è vergognosa. Non c'è molto senso anche nelle formazioni Under23, che non possono né vincere né perdere, togliendo posti a piazze comunque importanti. Ci vuole una riforma totale del sistema calcistico italiano"

Alla fine Osimhen potrebbe realmente restare al Napoli? "Non so se resterà o andrà via, ma se restasse sarebbe un problema sia per Conte, nella gestione di un ragazzo che ha più volte manifestato la voglia di andare via, sia per lo spogliatoio: un ingaggio così importante potrebbe portare malumori nel gruppo squadra e diventare una vera e propria grana".