Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendariEuro 2024
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Ranieri difende Spalletti: "Alla fine avrà ragione lui. Altre scelte? Chi sta fuori non giudica"TUTTO mercato WEB
© foto di www.imagephotoagency.it
sabato 22 giugno 2024, 21:15Le Interviste
di Antonio Noto
per Tuttonapoli.net

Ranieri difende Spalletti: "Alla fine avrà ragione lui. Altre scelte? Chi sta fuori non giudica"

Claudio Ranieri, ex allenatore del Cagliari, ha parlato all'indomani di Spagna-Italia ai microfoni della Rai, difendendo l'operato del ct Spalletti.

Claudio Ranieri, ex allenatore del Cagliari, ha parlato all'indomani di Spagna-Italia ai microfoni della Rai, difendendo l'operato del ct Spalletti: "Ieri sera per noi non è andata bene, la Spagna gioca a memoria con un allenatore che conosce i propri giocatori dal settore giovanile, li ha portati in nazionale maggiore e sanno come si devono muovere. Noi abbiamo un allenatore che è entrato da poco e non è facile far capire a tutti i movimenti, i meccanismi, i tempi di inserimento. Per cui bisogna lasciarlo lavorare, perché alla fine avrà ragione lui".

Avrebbe fatto scelte di formazione diverse?
"No, mai, perché chi sta fuori non deve mai giudicare, in quanto non sa tutte le dinamiche e quello che c'è all'interno di uno spogliatoio. Non parlo di cose strane, però dire da fuori 'io avrei fatto così' è 'Bar dello sport' che non conta nulla.

La Spagna oltre ad avere dei leader ha quei 3-4 giocatori, senza offesa per i nostri, dal tasso tecnico incredibile. Pronostico finale? Ci sono tante nazionali forti come Francia, Spagna e Germania. L'Italia è una sparring partner, pensiamo prima a battere la Croazia che ha ottimi palleggiatori e ottimi campioni. Siamo là e adesso pensiamo a superare questa prima fase".