Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Floro Flores sta con Spalletti: “Chi è competente si complimenta, chi non lo è lo critica"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca
martedì 26 aprile 2022, 18:00Le Interviste
di Francesco Carbone
per Tuttonapoli.net

Floro Flores sta con Spalletti: “Chi è competente si complimenta, chi non lo è lo critica"

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Antonio Floro Flores, ex calciatore, tra le tante, di Napoli e Udinese.

A “1 Football Club”, programma radiofonico in onda su 1 Station Radio, è intervenuto Antonio Floro Flores, ex calciatore, tra le tante, di Napoli e Udinese.

Ti è mai capitato di sentirti meno competitivo con una preparazione atletica differente?

"Io credo che, a questo punto della stagione, gioca molto di più la testa. Guardate la Salernitana che, fino a due settimane fa, era data per morta. Ora ha vinto tre partite e sono carichi a mille. Io l'ho vissuto con il Sassuolo: avevamo fatto molto male nel girone d'andata poi abbiamo iniziato a fare tanti punti e ci siamo ripresi facendo un grandissimo girone di ritorno. Le squadre hanno tanti alti e bassi, anche le big, ma conta davvero la testa in questa fase del campionato. Al Napoli è mancata la testa con l'Empoli? Sicuramente. Credo che se il Napoli fosse stato ancora in lotta scudetto, si sarebbe portato sul 5-0. Non sto dicendo che hanno mollato ma, certamente, aver perso i punti prima ed essere usciti dalla corsa scudetto, ha fatto calare la concentrazione. Determinati errori, anche quelli marchiani ed individuali, sono dettati da mancanza di concentrazione e carenza di obiettivi. È ingeneroso criticare tutti adesso. Sento parlare di rifondazione, ma il Napoli ha fatto una grande stagione. Se mi avessero detto che il Napoli sarebbe stato capace di fare questa corsa allo scudetto, per poi finire in Champions, non ci avrei creduto. Pertanto, io sarei stato soddisfatto. È ingiusto criticare Spalletti; fino a due settimane fa tutti sognavano lo scudetto e i giocatori hanno lottato fino alla fine. Tutti sognavamo qualcosa in più ma, onestamente, guardo il bicchiere mezzo pieno e faccio solo tanti complimenti, sia ai giocatori che ad un grande allenatore quale è Spalletti. Leggo i giornali e sembra che Luciano non esista più, lo trovo assurdo. Chi è competente si complimenta con Spalletti, chi non lo è lo critica".

Vedresti Beto in una big? Magari al Napoli

"No, al Napoli servono giocatori pronti avendo la Champions League da dover giocare. Non si possono fare scommesse secondo me. Deulofeu? Lui mi piace tantissimo, ti può cambiare la partita in un istante, lo sto seguendo molto ad Udine e sono convinto sia pronto".