Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroQatar 2022FormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacremoneseempolifiorentinahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliromasalernitanasampdoriasassuolospeziatorinoudinese
Canali altre squadre alessandriaascoliavellinobaribeneventobresciacagliaricasertanacesenafrosinonegenoalatinalivornonocerinapalermoparmaperugiapescarapordenonepotenzaregginaternanaturrisvenezia
Altri canali serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionaliesportsstatistichestazione di sosta
tmw / napoli / Le Interviste
Mercurio e Zazzaroni chiudono il caso: "Eccesso di confidenza". "Inelegante, ti chiedo scusa"
lunedì 3 ottobre 2022, 22:00Le Interviste
di Antonio Noto
per Tuttonapoli.net

Mercurio e Zazzaroni chiudono il caso: "Eccesso di confidenza". "Inelegante, ti chiedo scusa"

"E’ stata una battuta che possiamo considerare infelice, ma che nasce da undici anni insieme di battute, di giochi".

La scorsa settimane una frase, ritenuta sessista, nel corso de 'Il Bello del Calcio' su Televomero del direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni nei confronti della collega Claudia Mercurio ha alzato un polverone. I protagonisti della vicenda hanno chiarito durante la trasmissione di stasera.

Mercuio: "C'era Ivan Zazzaroni la settimana scorsa, ha detto una frase riportata sul web in tutta Italia ed Europa. Ivan ha detto delle parole per chiariire sul Corriere dello Sport dicendo che c'è grande confidenza tra di noi, è come un fratello maggiore e mi ha insegnato a stare sul palco. Per certi versi è il mio grande maestro e mi ha insegnato tantissime cose. Ho pensato a quella frase e ho preso naturalmente le distanze, penso che sia stata un eccesso di confidenza. Penso che Ivan sia davvero una presona frizzante, scherza con tutti e dice quello che pensa indipendentemente da chi ha difronte. E' una cosa nata qui al 'Bello del Calcio' e deve finire qui. Mi sembra però giusto che lui possa chiarire la sua posizione".

Zazzaroni: "In questa settimana, secondo me, qualcuno ha voluto colpire. E’ stata una battuta che possiamo considerare infelice, ma che nasce da undici anni insieme di battute, di giochi. L’avevo fatta, per altro, tre anni fa al ‘Bello del Calcio’ in altri tempi. Qualcuno ha estrapolato da un discorso nel quale ti facevo i complimenti di come eri cresciuta, quella battuta semplice è stata sicuramente inelegante. Ti voglio chiedere scusa perché è stata inelegante, ma ti voglio soprattutto ringraziare perché ti sei comportata da donna e amica. Avresti potuto strumentalizzare questa cosa soprattutto in questi momenti. Non l’hai fatto in quel momento, perché giustamente l’eccesso di confidenza l’hai capito in un secondo e poi c’era il programma da portare avanti e concludere. Però sei stata donna, signora e amica anche dopo, quando sei stata perfetta. A me hanno chiamato perché vado in televisioni e radio, in questo mondo distorto nel quale due persone che si conoscono da tempo possono anche dire qualcosa di sconveniente. Lì è veramente allegro, la serata era stata quasi celebrativa con una cifra di grandissimo divertimento. Avevo detto alla ragazza Viola che si era vestita di viola: ‘Vengo lì e ti meno’, però questo non è sessismo... Avevo detto fin dal primo momento che avrebbe portata sfiga e l’ha portata. Però alla fine ne usciamo benissimo, perché questa cosa è finita, finisce qui ma vi dà il senso del tempo e di dove siamo arrivati. Non si può fare neanche una battuta che non ha nulla di sessista, è una battuta forse inelegante ma fra due persone che si possono permettere di fare battute anche sul corpo in un mondo civile. Oggi purtroppo ci sono il web e i social. Sono tanto orgoglioso, perché più stai sulle scatole e più vuol dire che funzioni. Quindi grazie Claudia, ti volevo bene prima e continuo a volertene anche un qualcosa di più”.