HOME  | EVENTI TMW  | REDAZIONE  | NETWORK EVENTI LIVE  | CALENDARIO E CLASSIFICA  | CONTATTI
  HOME tmw » palermo » Notizie
Cerca
Sondaggio TMW
Qual è il vostro miglior acquisto dopo il primo trimestre?
  Muriel (Atalanta)
  Nainggolan (Cagliari)
  Ribery (Fiorentina)
  Lukaku (Inter)
  De Ligt (Juventus)
  Hernandez (Milan)
  Kulusevski (Parma)
  Lozano (Napoli)
  Smalling (Roma)
  Caputo (Sassuolo)

Extra Calcio: Moto Gp, Lorenzo decide di ritirarsi

14.11.2019 15:50 di Aldo Sessa    per tuttopalermo.net   articolo letto 83 volte
Jorge Lorenzo (a destra)
Jorge Lorenzo (a destra)
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Jorge Lorenzo ha detto basta. Nella conferenza stampa da lui stesso fissata quasi all'improvviso, e dopo una stagione pessima (solo 25 punti) ha deciso di ritirarsi dalla Motomondiale. Svanito il sogno di una sorta di Dream Team delle moto, con la casa giapponese ancora campione del mondo grazie a Marc Marquez, ma che ha visto tutte le altre moto deludere in molte occasione. Ed è certo delusa dai risultati di Lorenzo che, nonostante la carriera di tutto rispetto (con 5 titoli mondiali, 3 in Motogp), dagli anni in Ducati in poi ha vissuto un rapido ed inesorabile declino. Colpa di tante cadute e diversi infortuni, ma anche di un carattere difficile e non sempre gioviale con i compagni di squadra, e di una ricerca maniacale di perfezione troppe volte sfociate in mesi di appannamento perchè le moto non si adattavano al suo stile di guida e viceversa. Ecco alcune delle sue parole evidenziate da TuttoPalermo.net: "Come potete immaginare, è molto difficile per me, ma sono qui per annunciare che sarà l'ultima gara in MotoGP qui a Valencia. Sono 30 anni che mi dedico a questo sport, le persone che hanno lavorato con me sanno che sono un perfezionista. La passione e l'intensità che ci metto. Per essere così perfezionisti ci vuole molta motivazione. Gli anni in Yamaha i più belli nella mia carriera. Poi ho sentito un cambio se volevo questo tipo di motivazioni. Per questo ho deciso di andare in Ducati, e anche se i risultati non sono stati buoni sono andato avanti. La gara al Mugello è stata una grande soddisfazione. Poi in Honda ho avuto il sogno di tanti piloti di essere il primo pilota per la scuderia. Non ho potuto essere nelle condizioni fisiche normali per essere veloce, e non ho mai sentito la moto adatta per il mio modo di correre. Dopo la caduta di Assen non ho avuto più la motivazione per scalare questa montagna. Adoro questo sport, ma adoro vincere. Mi sono reso conto che questo non è più possibile".


TUTTOmercatoWEB.com - Il sito di calciomercato aggiornato 24 ore su 24

Articoli correlati



Altre notizie Palermo

Le più lette
Scarica l'app ufficiale del Canale
   Editore: TC&C srl web content publisher since 1994 Partita IVA 01488100510