Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / parma / Interviste
Buffon: "Coltivate speranze e sogni. Continuo perché mi diverto e mi sento importante"TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
mercoledì 25 maggio 2022, 16:09Interviste
di Alessandro Tedeschi
per Parmalive.com

Buffon: "Coltivate speranze e sogni. Continuo perché mi diverto e mi sento importante"

Gigi Buffon è stato protagonista del Meet&Greet organizzato dal Parma nei giorni scorsi. Dalla sala stampa di Collecchio, in videochiamata, ha parlato con diversi tifosi crociati. Le prime parole del capitano gialloblu: “La speranza e il sogno vanno sempre coltivati, poi magari la vita fa andare le cose in un certo modo che, prima di allora, non pensavi mai potesse accadere. Non perdete tempo, divertitevi, ma cercate di mettere un mattoncino in più alla vostra crescita professionale. Il tempo scorre via veloce, e ve lo dice uno che è da 28 anni che è sul campo e mi sembra ieri che ho iniziato“. 

Quanto giocherai ancora? 
"Sicuramente mi vedrai ancora con il Parma, gioco perché mi diverto e mi sento importante nella mia squadra. Sono rimasto a Parma perché ci credo, è l’obiettivo che mi sono dato e che ho dentro. Le cose semplice e scontate non esistono”.

Infine il racconto del suo esordio:
"Avevo 17 anni, ero giovane. La prima in Serie A ti condiziona emotivamente, e poi era sfida importantissima. Giocavamo contro il Milan ed eravamo prime in classifica tutte e due. C’era grande tensione, lo ricordo bene, la grande gioia, la grande soddisfazione e il grande entusiasmo, di far conoscere il Buffon portiere al mondo calcistico. E quelle emozioni hanno prevalso su tutto“.