Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / perugia / News
Sulla "crepa" nel viadotto di Passignano interviene l'assessore comunale per fare chiarezza
sabato 28 maggio 2022, 18:12News
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net

Sulla "crepa" nel viadotto di Passignano interviene l'assessore comunale per fare chiarezza

L'intervento dell'assessore comunale di Passignano, Matteo Castellani. "In qualità di Assessore alla Sicurezza del Comune di Passignano sul Trasimeno, e come tecnico, ho seguito fino alle 1 di notte le operazioni di ispezione notturna sotto questa meravigliosa opera d’arte, realizzata a cavallo fra il 1984 e il 1986. In termini tecnici, un ponte in cap a cavi post tesi con sbalzi laterali collegati da selle Gerber particolarissime: doppio appoggio, superiore ed inferiore, con barre Dywidag disposte verticalmente, con funzionamento a pendolo. Il ponte è stato oggetto di regolare ispezione da parte dei tecnici ANAS a fine Ottobre, a cui sono seguite e seguiranno ulteriori indagini di approfondimento. Con loro era presente pure il dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale di Perugia, del quale faccio orgogliosamente parte, che è membro del Consorzio FABRE (consorzio di ricerca per la valutazione e il monitoraggio di ponti e viadotti) con il quale ANAS collabora nell’applicazione delle “Linee Guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio dei ponti esistenti”. In seguito alla sua valutazione, è stato avviato l’iter previsto dalle Linee Guida ministeriali. La sicurezza dell’opera, infatti, viene valutata a seguito di ispezioni visive, indagini approfondite ed, in ogni caso, previa valutazione dei dati di natura ingegneristica da parte di tecnici specializzati. Sicuramente non con altre modalità che lasciano il tempo che trovano. E le segnalazioni, in ogni caso, vanno fatte alle autorità competenti, non al popolo social. Il tema dei ponti è caldissimo in Italia, e finalmente sta avendo la rilevanza che merita. Ma procurare allarmismo con questi strumenti è molto, molto grave e destabilizzante. Le valutazioni vanno lasciate al personale tecnico competente".