Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroeSportsFormazioniCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A AtalantaBolognaCremoneseEmpoliFiorentinaHellas VeronaInterJuventusLazioLecceMilanMonzaNapoliRomaSalernitanaSampdoriaSassuoloSpeziaTorinoUdinese
Canali altre squadre AlessandriaAscoliAvellinoBariBeneventoBresciaCagliariCasertanaCesenaFrosinoneGenoaLatinaLivornoMonzaNocerinaPalermoParmaPerugiaPescaraPordenonePotenzaRegginaTernanaTurrisVenezia
Altri canali Serie BSerie CChampions LeagueFantacalcioNazionalieSportsStatisticheStazione di sosta
tmw / perugia / News
"Giorgia sarebbe stata felice di vedere tanti sportivi alla gara": ancora Giorgissima in primo piano
lunedì 23 maggio 2022, 09:30News
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net
fonte Antonello Menconi

"Giorgia sarebbe stata felice di vedere tanti sportivi alla gara": ancora Giorgissima in primo piano

A pochi giorni dalla Giorgissima, la gara podistica disputata l'altra domenica a San Feliciano in ricordo di Giorgia Panciarola, è ancora forte l'eco del suo ricordo. Questo il ringraziamento di Fabio, padre della ragazza deceduta il 26 maggio di un anno fa in un incidente stradale. "Grazie, grazie di cuore a tutti. Come ho detto più volte domenica mattina, Giorgia sarebbe stata felice di vedere tanti sportivi alla gara, tante persone giovani e meno giovani partecipare alla passeggiata. Il valore più bello della Giorgissima è che ogni partecipante, a partire da Thomas e Roberta, che hanno vinto la gara, era lì per stare insieme a Giorgia, attraverso insieme a tantissime altre persone, per un obiettivo preciso: aiutare chi ha più bisogno. Allora vorrei di nuovo dirvi grazie e scusarmi se domenica mattina durante la Giorgissima sembravo arrivato da un altro pianeta. Purtroppo è molto difficile per me, ma mi avete aiutato tanto! A quasi un anno da quel giorno maledetto sono consapevole che non potrò mai riavere la vita di prima, la felicità di poter stringere Giorgia in un abbraccio, ma vi dico che tutto questo mi dà sollievo, mi aiuta tanto. E posso dire di essere fortunato ad averlo. Sapere che insieme a voi e nel ricordo di mia figlia stiamo aiutando dei ragazzi, gli splendidi ospiti del Serafico di Assisi, che ne hanno veramente bisogno, è una cosa importante. È vita che cancella la morte. Da ultimo, fatemi ringraziare i miei cari amici del Comitato, sono stati straordinari, un impegno generoso, genuino, amorevole. Con una grande pazienza nei miei confronti, che mi commuove. Se lo vorrete proseguiremo nelle nostre iniziative, per aiutare altri, per aiutare me e per abbracciare Giorgia!".