Menu Serie ASerie BSerie CCalcio EsteroCalendari
Eventi LiveCalciomercato H24MobileNetworkRedazioneContatti
Canali Serie A atalantabolognacagliaricomoempolifiorentinagenoahellas veronainterjuventuslazioleccemilanmonzanapoliparmaromatorinoudinesevenezia
Canali altre squadre ascoliavellinobaribeneventobresciacasertanacesenafrosinonelatinalivornonocerinapalermoperugiapescarapordenonepotenzaregginasalernitanasampdoriasassuoloternanaturris
Altri canali euro 2024serie bserie cchampions leaguefantacalcionazionalipodcaststatistichestazione di sosta
tmw / perugia / News
Il 29 e il 30 giugno a Città di Castello c'è la tappa umbra della Coppa Italia DRoni del CSI
sabato 22 giugno 2024, 15:00News
di Redazione Perugia24.net
per Perugia24.net

Il 29 e il 30 giugno a Città di Castello c'è la tappa umbra della Coppa Italia DRoni del CSI

A Città di Castello, sabato 29 e domenica 30 giugno la tappa Umbra della Coppa Italia Droni FPV del CSI (Centro sportivo italiano): appuntamento spettacolare con le evoluzioni in cielo allo Stadio “Corrado Bernicchi”. Per gli amanti dello sport adrenalinico e dei motori, l’ultimo week end di giugno arriva la Formula 1 dei Droni FPV. Questi piloti hanno riflessi fulminei simili ad un pilota di aereo militare, infatti la velocità delle reazioni durante il controllo di un quadricottero è sicuramente uno degli aspetti più spettacolare e coinvolgente per chi guarda la gara. Storicamente l‘Umbria ospitava le prime gare della Coppa Italia FPV a Petrelle, frazione di Città di Castello, poi un giorno il sindaco fu invitato ad un evento e rimase talmente affascinato dalla spettacolarità delle gare che suggerì agli organizzatori come nuova location lo stadio comunale, un palcoscenico perfetto. La tappa  di Città Castello è la quarta su cinque, della Coppa Italia FPV che rientra nel CAMPIONATO NAZIONALE DRONI FPV, categoria Open, del Centro Sportivo Italiano. Per ogni gara, i piloti partecipanti acquisiscono un punteggio che viene sommato ai precedenti e che determina la Classifica Nazionale, lo stesso avviene per determinare la Classifica delle Squadre. Tutti i piloti possono partecipare con qualsiasi età e con qualsiasi tipo di drone (infatti è cat. Open), per cui è sufficiente tesserarsi ad un club affiliato al CSI e avere l’attestato di “pilota droni” di ENAC/EASA che è molto facile ottenere.

È uno dei pochi sport in cui prevalgono le abilità di concentrazione, controllo dello stress, memoria muscolare e riflessi di un supereroe, cioè la forza fisica muscolare non è richiesta, per cui si possono osservare donne e uomini gareggiare alla pari! La Coppa Italia FPV è da oltre sette anni un’ottima palestra di allenamento nel panorama nazionale dove molti piloti, i nostri “Top-Drone-Pilot”, si sono formati e hanno poi ottenuto anche risultati apprezzabili nei tornei Internazionali. Prima o poi dal vivaio del CSI, che contiene la maggior parte dei piloti italiani, uscirà anche il “Sinner” del Drone Racing FPV! Le corse di droni, soprattutto nel vivaio della Coppa Italia FPV, forniscono anche un artigianale laboratorio di ricerca e sperimentazione dove gli ultimi arrivati si possono confrontare con i veterani e imparare dai “Top-Drone-Pilot” i segreti del drone perfetto. Cioè, ciascun pilota è anche meccanico del proprio mezzo, per cui la competizione non è solo all’interno del circuito di volo, ma anche nei box dove si studiano le soluzioni per realizzare un salto di qualità nelle prestazioni di gara. Per questa occasione oltre al normale svolgimento della gara, con fase di Qualifiche e fase di Doppia Eliminazione, ci sarà anche una SPEC notturna. Quest’ultima è molto suggestiva e spettacolare, poiché i droni vengono illuminati con colorazioni diverse, ed anche il circuito presenta i tracciati e gli ostacoli illuminati, con led a bassa tensione. Nella SPEC i droni dei piloti sono configurati con stessi parametri di funzionamento, per cui risalta maggiormente l’abilità di pilotare rispetto alle prestazioni del mezzo. “Molti piloti sono ormai attratti a venire alla gara di Città di Castello – precisano gli organizzatori - non solo per correre con i droni, ma anche per le ormai mitiche degustazioni con prodotti tipici e locali della cucina umbra, preparati dal generoso Claudio Fumanti e dai suoi collaboratori”. Il sindaco Luca Secondi, assieme agli assessori Letizia Guerri e Riccardo Carletti nel ricordare che questo “spettacolare appuntamento con i maghi delle evoluzioni in cielo è inserito nel cartellone di estate in città dà fin da ora il benvenuto a tutti coloro che prenderanno parte alla manifestazione davvero suggestiva e di grande livello tecnico grazie alla passione competenza degli organizzatori a partire da Claudio Fumanti punto di riferimento non solo a livello locale e regionale”.